Dopo l'ammonizione l'incontro. Vertice Comune Caltaqua

1076

Si è svolto nei giorni scorsi un incontro tra Amministrazione comunale e Caltaqua per discutere alcune problematiche sollevate da diversi cittadini alle quali il sindaco, Giovanni Ruvolo, aveva dato seguito con una diffida e il relativo blocco di tutte le autorizzazioni, richieste dalla società che gestisce l’erogazione idrica cittadina, per l’istallazione di cantieri nelle strade del capoluogo nisseno.
Un incontro chiarificatore quello avvenuto a Palazzo del Carmine tra il primo cittadino, Giovanni Ruvolo, l’assessore Amedeo Falci e il direttore tecnico di Caltaqua, ing. Salvatore Giuliana, che è servito ad affrontare diverse questioni. La prima è stata quella del manto stradale e delle basole malamente ripristinate dopo i lavori di scavo effettuati da Caltaqua su alcune vie della città. Il responsabile tecnico di Caltaqua, Salvatore Giuliana, ha assicurato che nei primi di marzo, non appena le condizioni climatiche lo permetteranno, sia l’asfalto che le basole saranno ricollocati a regola d’arte. Mentre, per quanto riguarda gli scavi aperti da diverso periodo, soprattutto tra le vie del centro storico, Giuliana ha detto che verranno chiusi a breve, il tempo necessario per ultimare le verifiche ed effettuare le prove idrauliche delle tubature interessate ai lavori.
Per quanto riguarda invece la zona Pantano – Pian del Lago, l’ing. Giuliana ha rassicurato gli amministratori comunali con l’impegno che, entro la prossima estate, verrà realizzato un collettore fognario al quale potranno allacciarsi tutte le utenze di quell’area che hanno sistemi individuali (fosse Imhoff).
Il sindaco Ruvolo ha anche chiesto al Direttore tecnico di Caltaqua di impegnarsi per quanto riguarda la realizzazione dell’impianto fognario nella zona di contrada Firrio, dove le numerose utenze, sia domestiche che aziendali, sono costrette ancora oggi a non poter usufruire della rete pubblica. Il direttore Giuliana ha spiegato che per potere inserire il progetto nella programmazione degli investimenti, la richiesta a Caltaqua deve essere inoltrata formalmente dall’ATO idrico, cosa che il Sindaco, a questo punto, chiederà di fare in tempi breve al Commissario straordinario e liquidatore dell’ATO di Caltanissetta.
Il sindaco Ruvolo e l’assessore Falci hanno anche chiesto chiarimenti sul funzionamento degli impianti di depurazione di contrada Cammarella e Santa Barbara. L’ingegnere Salvatore Giuliana ha detto che per quanto riguarda il depuratore di Cammarella, Caltaqua, pur con enormi sforzi di manutenzione, vista l’obsolescenza dell’impianto, riesce a mantenerlo sufficientemente efficiente. Invece l’impianto di depurazione di Santa Barbara è già stato inserito nella programmazione degli investimenti da fare a breve.
Un altro spinoso argomento che è stato affrontato durante l’incontro tra Comune e Caltaqua, ha riguardato i canoni e le problematiche relative ai costi dell’utenza a carico dei cittadini. Il sindaco Ruvolo ha invitato i vertici di Caltaqua a partecipare ad un incontro pubblico con la cittadinanza, che l’Amministrazione intende organizzare nel mese di marzo. Invito che è stato immediatamente accolto da Salvatore Giuliana.

Commenta su Facebook