Donegani corpo estraneo al PD, a rischio la candidatura in lista. Via libera a Gallè

768

Gallè_Lomaglio__“Arrabbiato come voi”, recita lo spot elettorale con cui il deputato regionale del PD, Miguel Donegani diGela, tenta la rielezione al’Ars. Sintomatico che nel manifesto non figuri il logo del Partito Democratico che sta definendo adesso la lista per la circoscrizione nissena.

Donegani viene visto da molti come un corpo estraneo al PD vista la freddezza del comunicato inviato dalla segreteria provinciale di via Val D’Aosta.

Via libera invece alla candidatura del segretario provinciale Giuseppe Gallè cha l’ ha sapientemente costruita negli ultimi due anni.

La Direzione Provinciale del Partito Democratico, riunitasi ieri per l’approvazione della lista per le prossime elezioni regionali, dopo un lungo dibattito ha approvato le candidature di Giuseppe Gallè, Antonella Rotella e dell’on. Lillo Speziale.

In fase preliminare la direzione ha preso in esame e successivamente bocciato la richiesta di rinvio dell’organismo, pervenuta via fax a firma di sei componenti. La stessa direzione, in fase di dibattito, ha infatti accertato la non veridicità di alcune delle firme a corredo della richiesta, tra le quali quella del consigliere comunale Giacomo Gulizzi che, durante il suo intervento, ha dichiarato a verbale di non avere mai firmato il suddetto documento.

Donegani manifesto elettoraleLa candidatura dell’on. Donegani non è stata sottoposta al voto della direzione essendo stata mossa, nei confronti dello stesso, una critica diffusa circa le modalità con le quali ha svolta l’attività parlamentare in questi anni; la Direzione ha ritenuto inoltre inopportuno, per l’assenza dello stesso, procedere al voto sulla candidabilità dell’on. Donegani ed ha così deciso, all’unanimità e con un astenuto, di rinviare a Mercoledì prossimo la discussione circa il completamento della lista.

Il PD, nel completare con il quarto nome la lista, non sembra quindi intenzionato a inserire il nome di Miguel Donegani e salvo ripensamenti e colpi di scena il deputato uscente dovrà trovarsi un’altra lista che non sia quella democratica.

Commenta su Facebook