Domenica il derby Nissa – Licata. Indetta “La giornata biancoscudata” per il tifo sugli spalti

1105

(di Vincenzo Di Maria) La partita da dentro o fuori, quella forse più importante della stagione. La partita che può fare tornare il sorriso oppure far piombare nel baratro.

È Nissa – Licata, il derby tanto atteso da entrambe le tifoserie, che in settimana hanno annunciato massiccia presenza sugli spalti. Giovedì i biancoscudati hanno incontrato una rappresentanza di tifosi, che vista l’importanza della partita in chiave salvezza,  hanno fatto sentire il proprio calore ai calciatori dalla tribuna, nel corso dell’amichevole con gli Allievi. A fine allenamento c’è stato anche un breve confronto, che è servito per ricompattare l’ambiente in vista della sfida delicata di domenica del Palmintelli. Bisogna fare quadrato società, giocatori e tifosi per centrare un obiettivo, per il bene della città e di un intero movimento calcistico.

Non sarà della partita Italiano, appiedato dal giudice sportivo per un turno. Mentre sembra recuperato Martorana che in settimana si è allenato regolarmente. In casa gialloblù invece il tecnico Simone Pardo, si dice fiducioso della prova dei suoi. Anche se, dice il tecnico, la Nissa è un leone ferito che vuole riscattare la sconfitta di domenica. Mi aspetto, conclude Pardo, una gara agonisticamente valida aperta ad ogni pronostico. Nissa e Licata si giocano ancora una piccola possibilità di accesso ai play off, ma occhio anche alle spalle nella zona calda della classifica. Si prevede una buona presenza di pubblico sugli spalti. Per l’occasione la società biancoscudata ha abbassato il prezzo del tagliando da 8 a 5 euro. Saranno validi solo gli abbonamenti socio sostenitore. Fischio d’inizio alle ore 15. Arbitra l’incontro il sig. Salerno di Catania, coadiuvato dagli assistenti Genovese e Vitaggio entrambi di Trapani.

Commenta su Facebook