Domenica arriva la Pro Favara. Biancoscudati vogliosi di recuperare i due punti persi a Troina

(di Vincenzo Di Maria) Domenica al Palmintelli a fare visita alla Nissa ci sarà la Pro Favara. La formazione agrigentina, che si trova nelle zone basse della classifica, ma che nel mercato di dicembre si è rinforzata con l’innesto di Scillufo, Tummiolo e degli ex Capraro e Pandolfo, venderà cara la pelle sperando di potere centrare la prima vittoria esterna della stagione. Di contro i biancoscudati, reduci dal pareggio che sta stretto per le tante occasioni avute contro il quotato Troina, metteranno dalla loro la forza di un gruppo che sembra oramai aver assimilato le indicazioni tattiche di Sferrazza e che può contare inoltre sui nuovi innesti come Caruso,Di Franco, Messina e Lapi.

Tutto fa presagire che sarà una gara “maschia” e senza esclusioni di colpi. Entrambe le squadre vogliono fare punti, per proseguire il cammino che mira al raggiungimento dei rispettivi programmi di inizio stagione. La Nissa dovrà fare a meno di Martorana, per lui un turno di stop per somma di ammonizioni. Assente anche Sammartino, che domenica è uscito dal campo per un problema al ginocchio. Per il giovane esterno i tempi di recupero sembrerebbero abbastanza lunghi. Quindi soprattutto in avanti, si prospettano alcune novità viste le assenze, ma mister Sferrazza ha tante frecce nel suo arco per potere fare male all’avversario. In dubbio anche Costanzo a centrocampo, per lui un problema alla coscia; il giocatore comunque risulta tra i convocati e non si esclude un suo possibile impiego. Per il resto tutti abili arruolati. Fischio d’inizio alle ore 15, arbitrerà l’incontro il sig. Gemelli della sezione di Messina coadiuvato dagli assistenti Cardona di Catania e Maccarrone di Acireale. Si prevede una buona presenza di tifosi provenienti da Favara.

Commenta su Facebook