Divieto di trasferta a Canicattì per i tifosi della Nissa. “Ma nessun episodio di violenza mercoledì scorso”

2637

Di seguito agli episodi di tensione verificatisi mercoledì 15 ottobre u.s., presso lo stadio Palmintelli di Caltanissetta, tra le tifoserie dello “Sport Club Nissa 162” e del “Canicattì”, nel corso dell’incontro di calcio, valevole per la Coppa Italia dilettanti, Il Prefetto di Agrigento, per l’analoga gara valevole per il Campionato di Prima Categoria, che sarà disputata domenica 19 ottobre p.v., presso lo stadio Bordonaro di Canicattì , ha ordinato che siano osservate le seguenti prescrizioni: chiusura del settore ospiti dello stadio Bordonaro di Canicattì e obbligo di vendita dei tagliandi esclusivamente ai residenti della provincia di Agrigento.

Tale decisione si è resa necessaria al fine di impedire che si verifichino incidenti tra le opposte tifoserie, che in passato sono state connotate da accesa rivalità, sfociata in qualche occasione in episodi di violenza, scongiurati mercoledì scorso a Caltanissetta, grazie all’intervento della Polizia in servizio di ordine pubblico.

In ragione di ciò,  nessun tifoso della Nissa potrà recarsi domenica a Canicattì per assistere all’incontro di calcio in programma.

 

Commenta su Facebook