Distributore h24 senza limitazioni agli alcolici per i minori. Stangata da seimila euro per il titolare

530

I poliziotti della divisione polizia amministrativa della Questura domenica hanno sanzionato il titolare di un esercizio che distribuisce bevande e alcolici h/24. Gli agenti hanno accertato che l’apparecchio automatico erogava bottiglie di birra anche in orario notturno nonostante la normativa preveda la sospensione della vendita di bevande alcoliche dalle ore ventiquattro alle sei.

Per il gestore è quindi scattata la sanzione amministrativa di 6.666,67 euro e il sequestro della macchinetta erogatrice. Nel corso dei controlli della “movida”, verso alle 3.25, una pattuglia della polizia amministrativa, in via Consultore Benintendi, ha controllato dei giovani alticci, uno dei quali stava bevendo una bottiglia di birra. Su richiesta degli agenti, il giovane ha riferito di averla acquistata poco prima in un distributore automatico h/24 del centro storico. Il successivo accertamento eseguito dagli agenti presso la rivendita segnalata ha consentito di appurare che la macchinetta, oltre a erogare alcolici fuori dall’orario consentito, non richiedeva la necessaria tessera sanitaria che permette la vendita ai soli maggiorenni. Tale circostanza, oltre a violare le norme, favorisce la permanenza presso le rivendite di consumatori a tutte le ore del giorno e della notte con schiamazzi, abbandono di rifiuti e disturbo della quiete pubblica.

Commenta su Facebook