Dissesto idrogeologico: un progetto esecutivo per la provinciale Mussomeli-Caltanissetta

72

Un ritardo di decenni e ora una significativa inversione di rotta per tutta l’area del Vallone, nel Nisseno, con lavori sulla viabilità interna attesi da tutto il comprensorio. La buona notizia la dà il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci alla guida della Struttura contro il dissesto idrogeologico. Sarà il raggruppamento temporaneo di professionisti guidato dalla Sintagma srl di Perugia a redigere la progettazione per sistemare quei tratti della strada provinciale Mussomeli-Caltanissetta danneggiati dai movimenti franosi.

Gli Uffici diretti da Maurizio Croce hanno infatti definito l’aggiudicazione efficace della gara – del 54 per cento il relativo ribasso per un importo di trecentoquarantamila euro – che segna un passaggio molto importante per il sistema viario di tutto il versante, con una sensibile riduzione dei tempi di percorrenza, in un contesto di sicurezza. Finiscono così i disagi a cui sono stati costretti per lunghissimi periodi gli utenti, costretti a percorsi alternativi come quello di Sutera e delle contrade Polizzello e Mappa.

Sono state diverse, negli anni, le frane che hanno prodotto danni all’asse viario – l’ultima e tra le più gravi quella dell’ottobre del 2018 – con lo scivolamento delle sedi viarie e lesioni nella pavimentazione delle strade provinciali 38 e 23, che collegano con Caltanissetta. Previste opere di consolidamento e di adeguamento del manto stradale tra il bivio Valle sino al lago di Serradifalco, con interventi di risagomatura e di ammodernamento del tracciato.

Commenta su Facebook