Disservizi alle Poste e corrispondenza “negata”. La commissione trasparenza accende i riflettori

763

Sulla scorta della pubblica e forte denuncia fatta dalla segreteria provinciale della Uil-Poste nonchè da numerosi cittadini che lamentano, ormai da mesi, il mancato recapito della corrispondenza anche per intere settimane in numerose porzioni della città, la VII commissione consiliare, unitamente a gran parte dei consiglieri comunali, intende impegnarsi per comprendere meglio quali siano le motivazioni di tale disservizio e sollecitare gli organismi preposti affinchè tale situazione venga al più presto risolta.

“Un disservizio alquanto rilevante, che costringe i cittadini a recarsi presso l’ufficio postale di via Leone XIII, impegnando gran parte delle loro giornate in estenuanti file d’attesa per il ritiro della loro corrispondenza”.

Pur dovendo ancora accertare le reali motivazioni di tale disservizio, “sembra assurdo che una città capoluogo di provincia, nell’anno 2015, non possa usufruire di un servizio ottimale di recapito postale, soprattutto se, come riportato sulla stampa locale, sono presenti i portalettere, ma gli stessi non vengono utilizzati per la consegna della corrispondenza, denotando così, una carente gestione del servizio postale offerto ai cittadini nonché scarsa attenzione alle loro necessità”.

“Tale situazione – afferma la Settima commissione – si va ad aggiungere ai numerosi disservizi che da tempo attanagliano il nostro territorio, sempre più marginalizzato rispetto alle aree metropolitane, relegandolo sempre più in basso in tutti i sondaggi di vivibilità su scala nazionale e non”.

La VII commissione ed i consiglieri firmatari, nei prossimi giorni, convocheranno i responsabili del servizio postale, al fine di trovare soluzione a tale gravoso disservizio.

Commenta su Facebook