Discariche selvagge. Stop con le fotocamere ambientali della Polizia Municipale

732

E’ stata avviata dal comando di polizia municipale l’installazione delle fotocamere anti discarica nei punti nevralgici della città. Si tratta di apparecchi in grado di scattare fotografie in sequenza, anche di notte a raggi infrarossi, che immortalano gli automobilisti che illecitamente scaricano ogni tipo di rifiuti speciale e ingombrante in alcune aree già oggetto di ripetute bonifiche. Le fotocamere sono state piazzate in contrada Comunelli, in direzione Delia-Sommatino. Lì è presente una batteria di cassonetti a servizio delle utenze della zona dove insistono numerose villette, ma l’area viene utilizzata in modo selvaggio come discarica abusiva. La stessa cosa in via di San Calogero dietro via Re D’Italia, mentre altre due telecamere saranno installate in contrada La Spia, sia nel versante del quartiere Santa Barbara che in quello con il raccordo con la statale 640 , dove nel tempo c’è stato abbandono incontrollato di rifiuti, in particolare amianto. In contrada La Spia è stata già effettuata una bonifica, “quindi avviare un monitoraggio in queste zone è opportuno”, spiega il comandante della Polizia Municipale Diego Peruga.

Oltre ad avere un sistema ad infrarossi che consente di scattare fotografie notturne, le fotocamere per il controllo ambientale sono dotate del cosiddetto sistema Ocr, che consente in automatico di rilevare le targhe dei mezzi da cui vengono scaricati i rifiuti. Sono dotate di una memoria che una volta collegata ai computer della Municipale farà emergere le violazioni che saranno pesantemente sanzionate.

Commenta su Facebook