Discarica abusiva a Gela, cinque arresti della Polizia. Rifiuti movimentati con camion e poi bruciati

58

I poliziotti del Commissariato di pubblica sicurezza martedì scorso hanno tratto in arresto cinque persone nella flagranza di reato, in materia ambientale, di combustione illecita di rifiuti, aggravato poiché commesso nell’ambito di attività d’impresa e in territorio che nel precedente quinquennio è stato interessato da dichiarazioni di stato di emergenza nel settore dei rifiuti. Gli agenti della Polizia di Stato, nell’ambito di attività d’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica, hanno sorpreso i predetti in un’ampia area, situata nella campagna gelese, utilizzata come discarica abusiva. I poliziotti, di seguito al sopralluogo, hanno accertato che sul sito, da poco, erano stati sversati ingenti quantitativi di rifiuti, la cui natura è oggetto di accertamenti da parte degli organi inquirenti, dati poi alle fiamme e provocando un incendio d’importanti dimensioni. Nel corso dell’attività d’indagine, i poliziotti della sezione investigativa del Commissariato, hanno sequestrato anche due grossi camion attraverso i quali la ditta movimentava illecitamente i rifiuti per essere poi incendiati nell’area adibita a discarica abusiva. L’area è stata posta sotto sequestro.

 

Commenta su Facebook