Disboscamento Gabara. Il PD sancataldese interviene: "rappresenta molto per il territorio"

885

Il Partito Democratico di San Cataldo interviene sul disboscamento al boschetto di Gabara. 
“Domenica – scrive il segretario del PD sancataldese, Gabriele Amico – abbiamo partecipato alla passeggiata per Gabara, dopo aver votato insieme a tutto il Consiglio Comunale una mozione in difesa del bosco, abbiamo avuto modo di vedere la situazione ed è evidente che qualcosa non va”. 
Comprendiamo quali siano le ragioni che portano al taglio degli alberi, comprendiamo anche che hanno una utilità economica ed il taglio garantisce il riciclo. Siamo convinti che nel taglio si sia esagerato e sarebbe stato possibile fare in maniera diversa, soprattutto garantendo un bosco che ormai rappresenta una parte importante della nostra città. Aver tagliato intere zone, piuttosto che procedere a “macchia di leopardo” è, a nostro modo di vedere, uno sbaglio ormai irrimediabile. Si sarebbe potuto immaginare una piantumazione di macchia mediterranea, invece così non è”.
“Probabilmente chi ha fatto questa scelta non conosce cosa rappresenta Gabara per San Cataldo: è importante dal punto di vista ambientale, è il nostro polmone verde, è anche il luogo delle passeggiate domenicali, è il luogo in cui si svolgono diverse attività sportive, è la sede di uno dei nostri più importanti appuntamenti dell’anno, il Campfest, insomma Gabara è una parte importante del nostro territorio”.
“Nonostante il bosco non sia di proprietà del comune di San Cataldo, è, evidentemente, all’interno del nostro territorio, di conseguenza non si può agire in maniera così importante senza interpellare la città e senza che questa abbia la possibilità di incidere sulle scelte, non si tratta di un obbligo legislativo ma appare evidente che vi è per lo meno un obbligo morale”.
“Infine, siamo convinti che il divieto di transito sia un errore a cui bisogna rimediare revocandolo e che non serva in alcun modo ad affrontare il problema, è servito a creare disagio a qualche nostro concittadino ed a qualche nostra azienda”.

Commenta su Facebook