Disagi per i posteggi all’ospedale Sant’Elia. Associazioni e consiglieri chiedono soluzioni immediate

661

Continuano i disagi in via Luigi Russo dove in queste settimane si stanno effettuando i lavori per la realizzazione del posteggio multipiano. Alla giunta e al consiglio comunale è stata inviata una nota sottoscritta da: Salvatore Porsio,Presidente provinciale Movimento difesa del Cittadino e coordinatore della consulta comunale Sviluppo Economico e Occupazione; Loredana Rosa, Coordinatrice Consulta Femminile Comune di Caltanissetta; Sebastiano Ambra, Vicepresidente del comitato di quartiere S. Luca e Coordinatore della consulta comunale Ambiente e Territorio; Rosa Polisano, Associazione di volontariato A.L.I.D.A.; Giacomo Tuccio, Presidente comitato di quartiere S. Croce; Carmen Frau, Presidente del comitato di quartiere Provvidenza – S. Giuseppe; Vincenzo Sena, Vicepresidente del comitato di quartiere Provvidenza – S. Giuseppe; Marcello Gangi, Presidente del comitato di quartiere S. Pietro; Melissa Burgio, Presidente Associazione SoloMani; Cosimo Lorina, Commerciante del centro storico e segretario del comitato di quartiere S. Croce; Carmelo Bosco, Presidente del comitato di quartiere Balate Pinzelli; dai consiglieri comunali Guido Delpopolo, Rita Daniele, Alessandro Maira, Giuseppe Ivan Gruttadauria, Gianluca Bruzzanit, Giada Amba, Luigi Romano, Salvatore Petrantoni, Giovanni Magrì; Gioacchino Comparato, Presidente Movimento Consumatori Caltanissetta; Leyla Montagnigno, Presidente del consiglio comunale.

Di seguito il testo della nota:

Egregio Sindaco, Presidente del Consiglio, assessori, consiglieri e componenti della VI e della III commissione,

preso atto dei numerosi disagi vissuti dalla cittadinanza a causa della realizzazione del parcheggio multipiano dell’ospedale S. Elia, le sottoscritte associazioni, consiglieri comunali,  consulte comunali, comitati di quartiere e cittadini, si sono riunite (a volte anche in presenza dell’assessore Carlo Campione) per discutere e analizzare la situazione, concordare iniziative da proporre alle SS.VV. per tentare di ridurre i succitati disagi.

Dagli incontri è emerso e si è concordato di chiedere alle SS.VV. la realizzazione delle seguenti condivise proposte:

1.       servizio gratuito di “bus navetta” dalla città con diverse fermate lungo il tragitto e/o da possibile area di ampio parcheggio da “reperire” nelle zone limitrofe all’ospedale (per esempio si potrebbe provare a chiedere al Direttore del CEFPAS l’autorizzazione per l’utilizzo momentaneo del loro ampio parcheggio all’ingresso e/o verifica disponibilità di area insita nel circondario della “palazzina C” dell’ospedale S. Elia);

2.       individuazione e sistemazione di aree da adibire in tempi brevi a parcheggio gratuito e fruibile anche dopo l’attivazione del parcheggio a pagamento;

3.       intervento sulle tariffe nel caso in cui dovessero essere eccessive e comunque superiori a 50 centesimi ora. Prevedendo possibili abbonamenti per coloro che sono costretti a lunghe soste e/o effettuano attività di assistenza /volontariato a favore dei degenti.

Vi chiediamo d’attivare prima possibile le iniziative che possano limitare al massimo i disagi/difficoltà che gli utenti e visitatori soffrono a causa della difficoltà di trovare parcheggio;

Infatti, fioccano le multe, le rimozioni, aumentano i disagi di quanti (già provati per vicende familiari e personali riguardanti la salute) si recano in ospedale.

In rappresentanza e difesa dei diritti dei succitati cittadini, riteniamo giusto e doveroso continuare la nostra azione per evitare che, nonostante i tanti proclami,  un’altra importante decisione venga assunta senza democrazia partecipata, da questa amministrazione tanto amata ma purtroppo, nella realtà,  ancora ben lontana.

Commenta su Facebook