Disagi al trasporto degli studenti pendolari. Il Sindaco di Delia scrive alla Sais

1281

<<Il film è sempre quello ma non è piacevole da vedere>>. Questo l’amaro commento del sindaco di Delia Gianfilippo Bancheri che annuncia di avere scritto una lettera alla Sais di Palermo e per conoscenza all’Assessorato regionale delle Infrastrutture e dei Trasporti e al Prefetto di Caltanissetta dove segnala il grave disagio patito e denunciato dagli studenti pendolari a causa dei mezzi di trasporto insufficienti e chiede alla Sais di Palermo <<di adempiere, nel più breve tempo possibile al ripristino del normale servizio di trasporto, al fine – si legge nella lettera – di evitare future diffide e/o segnalazioni in merito>>.

<<E’ inammissibile – ha detto Bancheri ritornando sull’argomento – che ogni anno, all’avvio dell’anno scolastico, si debbano registrare tanti disagi da parte degli studenti pendolari, costretti a viaggiare in piedi o addirittura a scendere dagli autobus di linea a causa del sovraffollamento. E’ una situazione inconciliabile con le necessità degli studenti, già svantaggiati a causa del pendolarismo, che si vedono sottrarre, ogni giorno, del tempo prezioso allo studio. E’ chiaro che non possiamo tollerare il perdurare dell’inadeguatezza delle linee della Sais perchè compromette il diritto allo studio e, in certi casi, può prefigurare un pericolo per l’incolumità dei passeggeri>>.

Commenta su Facebook