Dipendente licenziata a Caltaqua e paventata “riorganizzazione aziendale”: l’Ugl incontra i vertici dell’Azienda

833

Il segretario provinciale della Ugl Gas e Acqua Carlo Falzone e il componente della Rsu Carmelo Randazzo in seguito all’incontro avuto con i vertici Aziendali di Acque di Caltanissetta S.p.A., intendono ringraziare gli stessi per l’immediata disponibilità mostrata nel convocarci.

L’incontro, chiesto nei giorni scorsi, unitamente al Segretario provinciale UGL Andrea Alario, verteva sul timore manifestato da questa Organizzazione Sindacale, rispetto alla paventata “riorganizzazione aziendale”, che la Società aveva messo nero su bianco nel provvedimento di licenziamento posto in essere nei confronti di una nostra iscritta.

Nel contesto dell’incontro, avvenuto in un clima di rispetto reciproco, il Direttore Generale Ing. Andrea Gallè ed il Responsabile Risorse Umane Dott. Santi Giuliano di  Acque di Caltanissetta, hanno rassicurato la scrivente rispetto ad una ipotesi di riorganizzazione aziendale tendente alla soppressione ed alla conseguente riduzione del personale dipendente ad oggi in forza. Gli stessi hanno ribadito la volontà da parte dell’Azienda, di continuare nel processo di stabilizzazione dei dipendenti ad oggi titolari di contratto a tempo determinato, smentendo quindi ogni plausibile forma di riduzione del personale.

Fermo restando le rassicurazioni ricevute, l’UGL Acqua e Gas rappresentata dal Segretario Provinciale Carlo Falzone, nella giornata di ieri, in occasione del convegno organizzato a Gela dalla Segreteria Provinciale, ha avuto modo di confrontarsi con i vertici nazionalidell’Organizzazione, Michele Polizzi Segretario Nazionale Chimici, e Luigi Algiati Vice Segretario Nazionale UGL unitamente al Segretario Provinciale UGL Andrea Alario, presenti alla manifestazione, a cui ha rappresentato la vertenza instaurata con Acque di Caltanissetta S.p.A.. Gli stessi, nell’attenzionare la situazione determinatasi, hanno invitato il Segretario Falzone ed il componente della R.S.U. Randazzo, a non abbassare la guardia e soprattutto a continuare ad assistere nelle opportune sedi Istituzionali la propria iscritta licenziata nei giorni scorsi, dando sin da subito la disponibilità a coinvolgere la Segreteria Nazionale nel relativo giudizio di merito che si andrà ad instaurare.

La Segreteria Provinciale UGL Acqua e Gas, nel rimanere attenta e vigile relativamente alla vertenza in oggetto, ribadisce che rispetto a quanto prima comunicato, la stessa non sarà chiusa se non prima di aver sottoscritto un accordo Sindacale con l’Azienda, che dovrà necessariamente mantenere fede ai buoni auspici manifestati in sede di incontro Sindacale. Rimane ferma e salda la vicinanza ed il sostegno alla dipendente licenziata a cui sarà assicurata l’assistenza di questa organizzazione Sindacale.

Commenta su Facebook