Difende l’addetta alle scommesse e gli sparano. Maurizio Ferrara in prognosi riservata

716

Ha difeso l’addetta allo sportello del centro scommesse Snai, e per questo è rimasto vittima di una sparatoria. E’ accaduto sabato al nisseno Maurizio Ferrara, 41 anni,m barista, ex titolare di una discoteca a Caltanissetta e poi trasferitosi a Bologna da una decina di anni. A sparargli due colpi di pistola un uomo dell’Est europeo, con cui aveva avuto un alterco. Quest’utlimo, aveva apostrofato malamente l’addetta del “Punto Snai”, perchè a suo dire troppo lenta nello smaltire la fila. Ferrara ha difeso la donna e ne è nata una colluttazione all’esterno del locale. Quindi è salito a bordo del furgone guidato da un amico. A quel punto, l’aggressore è tornato immediatamente sul posto, dopo aver prelevato una pistola dall’auto ed ha sparato due colpi contro lo sportello lato passeggero del furgone. Due proiettili hanno raggiunto Ferrara, uno dei quali al torace. Trasportato all’ospedale Sant’Orsola e poi al “Maggiore” di bologna, è stato sottoposto a un lungo intervento chirurgico. L’operazione, durata quasi quattro ore, è riuscita, ma i medici hanno mantenuto riservata la prognosi.

 

Commenta su Facebook