Denunciata dall’ex assessore, assolta la giornalista Alida Amico

1071

Assolta perchè il fatto non sussiste la giornalista nissena Alida Amico. Era stata denunciata per diffamazione dall’ex assessore comunale alla solidarietà Sociale, Giuseppe Firrone, quando nel 2010 era ancora consigliere comunale transitato all’Udc dopo essere stato eletto nel gruppo di Intesa civica solidale.

L’articolo “incriminato” era stato pubblicato il 14 gennaio 2010 sul settimanale “Centonove” e raccontava i risvolti politici dell’operazione “Redde Rationem” che portò alle dimissioni di due assessori della giunta Campisi. Nell’articolo si parlava di “personaggi chiacchierati” a Palazzo del Carmine e l’ex assessore Firrone, che veniva ascritto alla corrente politica di Bernardo Alaimo, si sentì diffamato per l’incipit di un paragrafo dell’articolo dedicato a “Parentele mafiose”, non a lui riferite. Firrone aveva denunciato “l’accostamento, operato artatamente dal giornalista, generando nel lettore l’impressione che il sottoscritto abbia parentele mafiose o sia un personaggio chiacchierato”, scrisse nella denuncia, sottolineando di non avere alcune pendenza con la giustizia ed essersi sempre distinto per “onestà e trasparenza”. L’assoluzione della giornalista autrice del pezzo è stata disposta dal giudice monocratico della terza sezione penale di Catania. Tra 60 giorni le motivazioni della sentenza.

Commenta su Facebook