Delia, dall’Ue arrivano 200 mila euro per riqualificare il borgo del Castellazzo

43

A Delia, nell’antico borgo del Castellazzo sorgerà un centro turistico-ricreativo e culturale all’interno del quale si svilupperà una zona di accoglienza e informazione, nonché un nuovo percorso di accesso al bene storico-architettonico dotato di attrezzature e servizi.

Lo prevede un finanziamento di 200 mila euro della Regione Siciliana nell’ambito del PSR 2014-2020, sottomisura 7.5. Il decreto che assegna le somme è stato consegnato in municipio al sindaco, Gianfilippo Bancheri, da Giuseppe Sciarabba, presidente dell’Agenzia di sviluppo del Mezzogiorno, che ha redatto il progetto degli interventi per conto dell’assessorato regionale Agricoltura.

“In particolare saranno realizzate – spiega Sciarabba – cinque piazzole di conoscenza storico culturale, quattro isole pic-nic, tre isole salute dotate di attrezzature e due terrazze belvedere. Il progetto promuoverà con materiale cartaceo e online gli attrattori culturali, naturali ed identitari di Delia, a partire dall’itinerario tematico realizzato, attirando i turisti all’interno di una  dimensione accattivante, agevole ed anche virtuale, di fruizione turistica. Oltre all’allestimento dello spazio con materiale informativo e turistico – conclude Sciarabba – saranno programmate anche soluzioni tecnologiche per la fruizione degli itinerari promossi dalla rete dei partner ed inerenti il territorio, che potranno essere scaricati online dal visitatore del luogo e fruitore dell’itinerario tematico”.

In altri cinque comuni partner del progetto (Bompensiere, Montedoro, Serradifalco, Ravanusa e Mazzarino) saranno inoltre installate tabelle con la storia del borgo del Castellazzo, con l’indicazione dei centri di informazione e accoglienza turistica, dei centri ricreativi e culturale e degli itinerari tematici esistenti nel territorio comunale.

Nella foto, da sinistra, Gianfilippo Bancheri e Giuseppe Sciarabba

Commenta su Facebook