Decreto Rilancio, Pignatone: “Fondi a San Cataldo, tra i Comuni sciolti per infiltrazioni mafiose”

62

“In arrivo importanti somme per i Comuni italiani in stato di dissesto finanziario”. A darne notizia è il deputato del Movimento 5 Stelle Dedalo Pignatone che spiega: “Il Fondo, istituito all’interno del decreto “Rilancio”, prevede una dotazione di 20 milioni di euro per il 2020, di cui il 50 percento viene destinato direttamente ai Comuni in stato di dissesto finanziario i cui organi sono stati sciolti per infiltrazioni mafiose; tra questi ultimi, appunto, anche il comune di San Cataldo”.

“Sono molto soddisfatto del lavoro portato avanti, – afferma il parlamentare – ho lavorato e spinto molto, insieme al Movimento 5 Stelle, su questa norma che di fatto offre un grande aiuto a tutti i comuni che si trovano nelle condizioni di San Cataldo e il comune del Siracusano, Pachino. Conosco bene, infatti, le sofferenze dei Comuni sciolti per mafia e in dissesto. Di fatto, i comuni vengono quasi annullati e diventa impossibile fare previsioni di spesa; in alcuni casi anche garantire i servizi essenziali ai cittadini”.

“In totale, – continua il deputato – nel nostro Paese, dovrebbero essere otto i comuni in dissesto e sciolti per infiltrazioni mafiose e che, quindi, beneficeranno dei dieci milioni di euro, ripartiti sulla base della popolazione residente. Un segno tangibile della vicinanza del Parlamento e del Governo ai territori che vivono maggiori difficoltà e criticità”.

“Un importo importante, dunque, quello destinato al comune di San Cataldo, – conclude Pignatone – che è ancora in fase di conteggio e che consentirà al Comune di lavorare meglio, permettendo così di garantire servizi adeguati per i cittadini, aiutare le aziende che si interfacciano con l’ente locale e dare una mano proprio alla comunità locale per far fronte alle difficoltà. Dovrebbe trattarsi, infatti, del secondo comune in Italia in termini di somme assegnate che dovrebbero arrivare già a breve, secondo quanto mi è stato riferito dagli uffici con i quali mi sono interfacciato proprio nelle scorse ore”.

Commenta su Facebook