Debito Ato CL1, il liquidatore chiede incontro a Crocetta e Contraffatto: "determinante puntualità pagamenti dalla Regione"

1199

I soci dell’ATO Ambiente CL1 spa, in occasione dell’assemblea tenutasi in data 04 giugno 2015, hanno espresso la necessità di un incontro urgente e congiunto con il presidente della Regione, Rosario Crocetta, l’assessore regionale all’energia, Vania Contraffatto e l’assessore all’economia, Alessandro Baccei, al fine di poter conoscere tempi e modalità per l’erogazione delle anticipazioni richieste ai sensi dell’art. 19, comma 2 bis, L.R. 9/2010 per l’estinzione dei debiti maturati alla data del 31/12/2012.
Lo rende noto il liquidatore dell’Ato Ambiente CL1, Elisa Ingala.
“Si fa presente – scrive – che tutti i 15 Comuni facenti parte della compagine della Società d’Ambito hanno approvato i piani di rientro dei debiti dell’ATO, adottando le delibere nei rispettivi Consigli Comunali (ben 13 Comuni entro il 31 dicembre 2014), per un ammontare totale complessivo pari ad € 26.423.955,94”.
“Ma ad oggi – prosegue – è stato sottoscritto solo un accordo programmatico tra Dipartimento Acque e Rifiuti, ATO e Comuni di San Cataldo, Sutera e Bompensiere, in data 25/11/2014, D.D.G. n.2177 del 17/12/2014, e la somma di € 1.948.117,60 attesa entro il 30.04.2015, non è stata ancora corrisposta”.
La Ingala rappresenta nella nota “di avere concluso delle importanti transazioni con i fornitori, coadiuvata da una Commissione composta dai Sindaci soci, ottenendo riduzione della sorte capitale ed abbattimento degli interessi moratori, a condizione che i pagamenti siano onorati entro il corrente mese di giugno 2015 (impegno assunto in funzione delle scadenze previste nell’accordo programmatico citato). Importante e determinante per il successo dell’iniziativa è la puntualità di pagamento da parte della Regione!”.
“Inoltre essendo stati approvati i piani di rientro da tutti i Comuni dell’ATO, sarebbe auspicabile la concessione della premialità che prevede il rimborso in venti annualità”.
“Al fine di pianificare l’estinzione dei debiti e dell’ATO in liquidazione e di programmare il decollo della SRR – conclude la nota – i Comuni soci dell’ATO Ambiente CL1 spa, Chiedono al sig.on.le Presidente della Regione di convocare un incontro urgente insieme agli Assessori e dirigenti competenti in materia”.

Commenta su Facebook