Daspo di tre anni per due tifosi della Nissa. Gli episodi contestati dopo Nissa-Mazara del 19 marzo scorso

658

Per turbativa all’ordine pubblico in occasione dell’incontro di calcio disputatosi lo scorso 19 marzo, presso lo stadio Palmintelli, tra Sport Nissa 1962 e Mazara Calcio, il Questore di Caltanissetta, Giovanni Signer ha comminato due divieti di accedere alle manifestazioni sportive per tre anni nei confronti di due tifosi nisseni, rispettivamente di 40 e 27 anni.

“Gli stessi – riferisce la Questura – in occasione dell’incontro di calcio disputatosi lo scorso 19 marzo, presso lo stadio Palmintelli, tra Sport Nissa 1962 e Mazara Calcio, si sono resi autori di gesti plateali e irrispettosi nei confronti del personale di polizia preposto al servizio di ordine pubblico, che li allontanava dalla recinzione posta a ridosso della panchina ospite dopo che gli stessi sputavano all’indirizzo dei giocatori del Mazara Calcio”.

Tutte le fasi del comportamento antisociale e violento tenuto dai due tifosi sono state documentate dalla polizia scientifica. Il Questore, ritenendo che la presenza dei due tifosi possa arrecare pregiudizio al regolare svolgimento di gare sportive, ha fatto loro divieto di accedere all’interno degli stadi o in altri impianti sportivi, su tutto il territorio nazionale, per un periodo di tre anni. Ove i due soggetti raggiunti dal provvedimento amministrativo dovessero violare il divieto del Questore rischieranno una denuncia penale.

Commenta su Facebook