Danneggia auto in sosta e si scaglia contro gli agenti. Denunciato un giovane tunisino

718

Denunciato dalla Polizia un tunisino 22enne per danneggiamento, ubriachezza e resistenza a pubblico ufficiale. Sorpreso ubriaco in Via Niscemi mentre richiudeva con violente manate gli specchietti retrovisori delle autovetture in sosta, danneggiandone uno.

Nella tarda serata di ieri, alle 22.20 circa, in Via Niscemi, un poliziotto fuori dal servizio ha notato un gruppo di quattro soggetti stranieri, in evidente stato di ubriachezza. Uno di essi, nel passare davanti le autovetture in sosta, apparentemente danneggiava gli specchietti retrovisori delle stesse richiudendoli con delle manate. I quattro, in un primo momento, venivano seguiti dall’agente e successivamente, una volta giunta una pattuglia della sezione volanti in ausilio, sono stati fermati e identificati per un cittadino somalo di 46 anni, un egiziano di 42 e due tunisini rispettivamente di 19 e 22 anni, tutti domiciliati presso il CARA di Pian del Lago, con richiesta di protezione internazionale.

Il 22enne – responsabile dei danneggiamenti – mostrava da subito un atteggiamento ostile nei confronti degli agenti, scagliandosi contro di essi, ma veniva bloccato e condotto in questura. Da un sopralluogo eseguito dagli agenti, delle circa 20 autovetture alle quali erano stati richiusi con violenza gli specchietti retrovisori, solo una risultava seriamente danneggiata poiché erano stati staccati i fili del sistema elettrico. Per tali motivi il 22enne tunisino era denunciato alla locale Procura della Repubblica per i reati di danneggiamento, ubriachezza e resistenza a pubblico ufficiale. Un’agente, nell’atto di bloccare l’uomo, riportava lesioni guaribili in cinque giorni.

Commenta su Facebook