“Dammi i picciuoli. “Rapina in banca alla BCC San Michele di via Libertà. Rapinatori con accento palermitano.

2420

“Dammi i picciuoli”. Hanno detto questa frase, con un accento marcatamente palermitano i due rapinatori entrati in azione martedì mattina alla Banca di credito Bcc San Michele di via Libertà.  Alle ore 09.15 circa, due malviventi a viso scoperto, con occhiali da sole scuri e uno indossante un cappellino nero, apparentemente disarmati, sono entrati all’interno della Banca San Michele e dopo aver scavalcato il bancone del front office hanno costretto il cassiere ad aprire la cassa a tempo. Hanno messo spalle al muro un dipendente addetto alle casse e dopo hanno pronunciato quella frase in palermitano.

Arraffata una mazzetta di soldi – circa €.5.050,00 in biglietti di €.50,00 – si sono dati a precipitosa fuga.
Sul posto, dopo l’allarme pervenuto su linea di emergenza 113, si sono immediatamente recati i poliziotti della Sezione Volanti, che, dopo aver raccolto la descrizione dei due soggetti – con riferita inflessione dialettale palermitana – uno dell’apparente età di 20/25 anni e l’altro 25/30, hanno diramato la nota di ricerca dei malviventi.
Le ricerche effettuate nelle zone limitrofe alla banca ed estese alla periferia della città, allo stato, hanno dato esito negativo.
Attualmente gli investigatori della Squadra Mobile e della Polizia scientifica stanno effettuando i rilievi del caso, sentendo i testimoni e acquisendo le immagini del sistema di video sorveglianza.
Indagini in corso.

Commenta su Facebook