Dalle chiavi al Crocifisso velato. Si rinnova la tradizione della Real Maestranza

1257

IMG_4868In biblioteca la consegna del crocifisso, davanti Palazzo del Carmine la cerimonia della consegna delle chiavi della città. Alla presenza delle principali autorità militari e civili della città di Caltanissetta ha sfilato mercoledì mattina la Real Maestranza, guidata dal Capitano Giuseppe Tumminelli della categoria dei Carpentieri.

Emozionato e impassibile il capitano ha preceduto il corteo della Real Maestranza nel tragitto dalla Biblioteca Scarabelli al Comune. Molto attesa, per le note vicende che l’hanno preceduta, la cerimonia della consegna delle chiavi della città. Momento simbolico con il quale si attribuisce al capitano della Real Maestranza, e quindi alle categorie degli artigiani, la responsabilità dei propri concittadini fino al giorno di Pasqua.

Classe ’63, sposato e padre di due figli, il capitano Giuseppe Tumminelli fa parte della categoria dei Carpentieri e Ferraiuoli dal 1987 ed ha rivestito in passato le cariche di Portabandiera, Alfiere maggiore e Scudiero.

IMG_4874Le altre cariche che hanno sfilato quest’anno sono quelle dello Scudiero, il Maestro Miraglia Arcangelo Michele, classe ’50, da due anni in pensione dopo aver diretto la propria impresa edile dal 1986. Alfiere Maggiore il Maestro Bollo Francesco, nisseno classe ’70. Una nota a parte per il Portabandiera Storica, il Maestro Scribani Calogero, 85 anni.  Portabandiera il Maestro Tomasella Vincenzo, classe ’71 padre di due figli. Alabardiere il Maestro Bellomo Antonino, classe ’59.

Dopo la consegna delle chiavi, avvenuta intorno alle 10,30 il corteo si è spostato nel cortile della Biblioteca comunale “Luciano Scarabelli”, dove sono stati accesi i ceri, ammainate le bandiere, listate a lutto, le alabarde e si è alzato il gonfalone dopo che il Capitano ha ricevuto il Crocifisso velato di nero.

Quindi è partita la processione penitenziale fino in Cattedrale dove il Capitano sostituisce le calze, la cravatta e i guanti con quelli bianchi, in segno di gioia.

A mezzogiorno la Real Maestranza è quindi uscita dalla Cattedrale scortando in processione il Venerabile portato dal Vescovo in un ostensorio d’oro.

Il rito, come vuole la tradizione, prosegue nel pomeriggio quando il Capitano si ritira a casa, dove riceve le categorie di artigiani, le autorità civili, quelle ecclesiastiche e infine gli amici e i parenti.IMG_4869

Le attuali categorie che partecipano alla Real Maestranza sono: il Sindacato Panificatori, gli Idraulici e Stagnini, i Barbieri, i Pittori Decoratori, l’Unione Muratori, i Marmisti, i Falegnami ed Ebanisti, l’Unione Carpentieri e Ferraioli, i Calzolai, Pellettieri e Tappezzieri, e i Fabbri.

Ascolta l’Intervista al Sindaco Giovanni Ruvolo durante la processione

 

Commenta su Facebook