Da Bolzano a Caltanissetta per adottare Fay. Il pastore tedesco da due anni al canile era stato abbandonato

Da Bolzano a Caltanissetta per adottare un pastore tedesco dal canile del capoluogo nisseno. E’ il viaggio lunghissimo che hanno affrontato Lorenzo e Ilaria per adottare Fay, un bellissimo esemplare di 5 anni, che da 2 si trovava nel canile comunale perché abbandonata dai precedenti padroni. Ne ha dato notizia con il comunicato che segue il volontario Armando Turturici.

“Succede che, qualche volta, accadono eventi meravigliosi che ti fanno tornare la fiducia nei confronti dell’umanità. Il 6 febbraio 2022 è una di quelle volte. Lorenzo e Ilaria hanno affrontato un viaggio lunghissimo, in macchina da Bolzano a Caltanissetta, per adottare Fay, un bellissimo esemplare di pastore tedesco di 5 anni, che da 2 anni si trovava nel canile di Caltanissetta perché abbandonata dai precedenti padroni. È stata un’adozione molto complicata e piena di intoppi, ma Lorenzo e Ilaria non hanno mai pensato di rinunciare e hanno fatto tanti sacrifici, sempre con il sorriso e dimostrando a noi poveri volontari grande comprensione e gentilezza. Fay è una cagnolina dolcissima, in salute, giocherellona, educata, pulita. È raro anche sentirla abbaiare. Eppure, nonostante tutte le anzidette qualità, è stata crudelmente abbandonata, tradita. È davvero strano come non esistono vie di mezzo: in un estremo, chi maltratta e abbandona i cani; dall’altra parte, chi fa sacrifici immani e finanche decide di andare personalmente a salvare un cane visto “per caso” sui social. Non è così che dovrebbero andare le cose. Bisognerebbe avere estremo rispetto per persone, animali, ambiente, luoghi. Non dovrebbero esistere l’indifferenza, la crudeltà verso il prossimo oppure la noncuranza, o addirittura il deturpamento, dell’ambiente.
A Lorenzo e a Ilaria è piaciuta tantissimo Caltanissetta. Le note dolenti che hanno segnalato riguardano, ovviamente, le condizioni stradali, i rifiuti sparsi ovunque e i tanti, troppi randagi in giro. Cerchiamo di migliorare le cose, tutti insieme, ognuno nel proprio piccolo. Grazie Lorenzo e Ilaria per il vostro nobile gesto, siete meravigliosi!”.
Commenta su Facebook