"Cuore chiaro" la prevenzione a scuola. L'incontro con gli studenti al Liceo "Settimo"

1605

Il cardiologo Dr. Luigi Scarnato, presidente dell’Associazione CUORE CHIARO onlus giorno 11 febbraio 2015 ha incontrato gli alunni del Liceo Classico e Linguistico “Ruggero Settimo” di Caltanissetta per parlare di prevenzione e pratiche di primo soccorso. L’incontro voluto fortemente dalla Prof.ssa Giuseppa Biazzo e dalla Dirigente scolastica Prof.ssa Irene Collerone è il proseguimento di un percorso che l’Associazione Cuore Chiaro ha iniziato nel 2103, quando durante lo spettacolo Pillole per il Cuore Note per la Mente ha donato alla scuola un defibrillatore semiautomatico, che adesso è collocato in una teca nell’atrio della scuola, a disposizione sia dell’Istituto sia del territorio per eventuali emergenze.
Durante l’incontro con gli alunni il Dr. Scarnato ha affrontato i temi della prevenzione delle malattie cardiovascolare, spiegando come la migliore pillola per prevenire l’infarto è un mix di stile di vita salutare: esercizio fisico, dieta mediterranea (nonché modalità e costumi di un tempo) e soprattutto il buon vivere con ottimismo ed entusiasmo; questi comportamenti sono alla base per prevenire malattie non solo cardiovascolari ma anche tumori, osteoporosi, ecc.
Inoltre, ha illustrato, con una forte partecipazione del pubblico, delle brevi nozioni di primo soccorso, ha spiegato come comportarsi nel caso si dovesse soccorrere un persona colta da infarto e, con delle dimostrazioni su un manichino, ha mostrato come praticare la rianimazione cardiopolmonare sottolineando l’importanza della presenza del defibrillatore, ormai uno strumento indispensabile salvavita, come spesso ci riportano le cronache giornalistiche, anche recenti. Alla fine delle dimostrazioni pratiche anche un cenno alle manovre di disostruzione delle vie aeree in caso di soffocamento da ingestione.
Cuore Chiaro è da anni impegnata per la diffusione dei defibrillatori nelle città, sia con programmi di donazione sia con la promozione della cultura delle città cardio-protette, dove una rete diffusa di defibrillatori può servire a salvare vite umane.

(null)

Commenta su Facebook