Cultura erboristica del Mediterraneo. Incontro alla biblioteca con l’associazione “Erba sacra”

769

Si terrà a Caltanissetta Sabato 28 Novembre 2015 alle ore 18,30, nella sala Celestino della Biblioteca Comunale Scarabelli, nell’ambito della rassegna “Scartabellando” organizzata dall’assessorato creatività e cultura del Comune di Caltanissetta, un incontro di presentazione dell’associazione culturale senza fini di lucro Erba Sacra, che ha sede a Roma, ma che da poco tempo ha aperto una sezione a Caltanissetta. Il programma dell’incontro prevede l’intervento di Mario Michele Marino, che presenterà l’associazione, e della Dott.ssa Carmela Patania, erborista tradizionale, che parlerà della “Cultura erboristica del Mediterraneo”, con riferimento alla ricchezza del patrimonio erboristico del territorio del Centro Sicilia.

Lo spirito dell’incontro si può sintetizzare in una citazione della Dott.ssa Patania: “Fermiamoci un attimo da ciò che stiamo facendo e osservando il mondo attorno a noi è possibile avvistare un ciuffetto di piccole foglioline verdi che coraggiosamente vivono nel cemento, loro vivono accanto e noi e per noi. Cercare la relazione armoniosa tra Uomo e Natura rende l’ Uomo consapevole delle proprie qualità e potenzialità.”

Il Centro di Ricerca Erba Sacra è un’associazione culturale senza scopo di lucro, autofinanziata dai propri soci e dalle attività svolte, il cui obiettivo è di fare ricerca, informare, fornire servizi di elevata qualità sulle più importanti materie che riguardano l’uomo e il suo benessere e sviluppo integrale.

Quella di Erba Sacra è una concezione unitaria dell’uomo: è corpo, anima e spirito; i piani fisico, emotivo, mentale e spirituale sono in lui connessi e interdipendenti; interagisce costantemente con la natura e le energie dell’universo; possiede un enorme potenziale creativo.

Non si pretende di dare risposte chiuse e univoche alla domanda di Pascal “Quale chimera è dunque l’uomo?” che ogni essere umano, da sempre, si pone. Si vuole invece approfondire con onestà e libertà intellettuale, mettendo a disposizione di coloro che per diverse vie entrano in contatto con Erba Sacra le discipline umane e i diversi percorsi filosofici, ideali e metodologici che possono consentire a ciascuno di dare la propria personale risposta.

La ricerca di Erba Sacra si rivolge a tutte le manifestazioni della creatività dell’uomo (arti e letteratura), alle scienze psicologiche e, principalmente, verso quelle discipline naturalistiche, energetiche, esoteriche che sono considerate “alternative”, pochissime delle quali sufficientemente divulgate e introdotte, alcune solo da poco accettate o tollerate, molte altre tenute ancora ai margini o rifiutate dalla cultura e dalla scienza moderne, dominate da un approccio razionalistico e materialistico.

L’onestà e la libertà della ricerca implicano l’apertura a esperienze e culture diverse dalla nostra, di mediare il pensiero occidentale e quello orientale, respingendo ogni settarismo e dogmatismo e soprattutto la superficialità e le speculazioni, che negli ambiti trattati da Erba Sacra sono spesso presenti.

Su queste basi Erba Sacra sta costruendo un progetto mediante l’apporto di operatori, tutti di elevato profilo professionale e morale che ne condividono le motivazioni, e di collaboratori che dedicano parte del loro tempo e delle loro energie a questo fine. Non dunque un aggregato casuale di uomini e di discipline, né un gruppo chiuso con stesse credenze religiose, politiche o filosofiche, ma una comunità aperta che si vuole arricchire del patrimonio di riflessioni e di esperienze diverse, accumulato nei secoli in diverse parti della Terra e da diverse fonti di ispirazione. Erba Sacra vuole elaborare su questo patrimonio le possibili idee nuove, contribuendo alla crescita umana, culturale e spirituale di ciascun aderente o frequentatore delle attività dell’associazione.

Commenta su Facebook