Crisi ex provincia. Segretario Fp-Cisl, Di Maria torna a chiedere un confronto con il sindaco del capoluogo

924

Di-Maria Fp Cisl“Senza alcuna vena polemica e per precisare, ove ve ne fosse bisogno, che l’azione di questa CISL FP è tesa, esclusivamente, a continuare a sollevare, per tempo, una questione importante per il Territorio tutto e per i Lavoratori interessati in particolare, con la presente istanza, sono a ripetere per intero la richiesta inoltrata alla S.V. già il giorno 8.07.2014, e rimasta, inconfutabilmente, priva di qualsiasi riscontro (ivi compreso l’invito alla Tavola rotonda)”. Il segretario della Cisl Funzione Pubblica, Gianfranco Di Maria, torna a chiedere un incontro urgente al sindaco di Caltanissetta, Giovanni Ruvolo, nella qualità di primo cittadino del comune capoluogo del futuro “Libero Consorzio” che sostituirà la provincia regionale.

Dopo le lamentele del sindacalista e segretario Fp Cisl di Agrigento, Caltanissetta ed Enna, per il mancato invito al convegno di sabato pomeriggio sui Liberi Consorzi e Territorio, e le precisazioni di Palazzo del Carmine, sull’avvenuto inoltro dell’invito stesso, Di Maria torna a chiedere un tavolo formale.

In particolare, per “poter esplicitare de visu le nostre preoccupazioni in ordine alle ricadute sul fronte occupazionale e rivolgere alcune richieste. E, nello specifico per conoscere qual è il proposito dell’Amministrazione in ordine alla notizia che la Regione Siciliana, pare, stanzierà per le 9 ex Province Regionali soltanto 7,8 milioni di Euro a fronte dei 15-20 milioni, verosimilmente, occorrenti? E’ chiaro che ciò, ove attuato, metterebbe in sofferenza il Territorio”, conclude il sindacalista della Cisl Fp.

 

Fiducioso nella Sua attenzione e nella sua adesione alla presente richiesta, resto in attesa della convocazione e porgo cordialità

Commenta su Facebook