Costo autobotti. Sindaco replica a comitati di quartiere: "Dispiace la disinformazione. Delibera illustrata al vostro rappresentante"

815

Campisi_originaleIn riferimento alla notizia diffusa dal Coordinamento dei Comitati di Quartiere, riguardante l’approvvigionamento idrico nella zona di Gibil Gabib, l’Amministrazione Comunale, fatte proprie le notizie offerte dal Dirigente della IV Direzione, Arch. Armando Amico, fa presente che, con propria determina dirigenziale n° 220 del 24.7.2012, in relazione all’accordo stipulato con la società “Caltaqua S.p.A.” l’Amministrazione comunale ha provveduto allo stanziamento di un onere calmieratore di € 10.000,00 a favore di TUTTI i suscettibili beneficiari che ne hanno diritto e che ne fanno richiesta. Gli aventi diritto sono i cittadini che utilizzano l’acqua per sole finalità idropotabili, con divieto di altri usi.

La suddetta determina è stata per altro offerta, per le vie brevi, ad un componente del comitato di quartiere Gibil Gabib venerdì ultimo scorso e spiace rilevare che, per un probabile difetto di comunicazione, non sia stata riportata alla propria rappresentanza, contribuendo così alla diffusione di notizie di inappropriato impatto e soprattutto non veritiere.

Chiarito pertanto che nessuna dimenticanza è stata posta in essere dall’Amministrazione Comunale e dalla Dirigenza, che ha puntualmente posto in essere gli indirizzi impartiti, si coglie l’occasione per informare la cittadinanza che gli Uffici, data la rilevanza del contributo, hanno provveduto ad avviare mirate verifiche, finalizzate ad accertare il concreto possesso dei requisiti degli ammessi al beneficio. Inoltre, su indirizzo della stessa Amministrazione, gli Uffici stanno approntando una direttiva finalizzata, nel quadro di un sempre più crescente aumento del bisogno, a correlare l’erogazione del beneficio ad aventi causa in possesso di requisiti reddituali, con l’obiettivo di scongiurare sperequazioni.

Appare infatti evidente che il servizio, seppur a costi più alti per la distanza dal perimetro urbano, viene garantito agli abitanti della zona di Gibil Gabib, ma è altrettanto evidente, proprio in virtù del principio del diritto inalienabile dell’uomo, che lo stesso deve essere garantito, proprio per la natura di “servizio essenziale” a quelle categorie di cittadini che, indipendentemente dalla loro residenza, non possono approvvigionarsene per motivi economici.

Commenta su Facebook