Costituita in Sicilia la prima segreteria regionale dell’Unione sindacale italiana finanzieri

Costituita in Sicilia la prima segreteria regionale dell’Unione sindacale italiana finanzieri, Usif, in cui entrano tre nisseni: Nunzio Guttadauro vicesegretario regionale Sicilia (effettivo al Gruppo Guardia di Finanza di Gela); Salvatore Bongiovì come consigliere regionale Sicilia (effettivo al Comando provinciale Guardia di Finanza di Caltanissetta) e Roberto Cataffo, consigliere regionale Sicilia (effettivo al Nucleo di Polizia Economico Finanziaria Guardia di Finanza di Caltanissetta). Segretario regionale è stato eletto Michele Lauro. Per l’Isola è un primato in quanto prima Regione in Italia a costituire la segreteria regionale del sindacato.

Il Congresso per la costituzione del consiglio regionale e la nomina dei delegati nazionali si è tenuto lo scorso 5 marzo in videoconferenza. I lavori hanno avuto inizio nell’immediato, per volontà del neocostituito consiglio regionale, con l’elezione di tutti i membri della segreteria U.S.I.F. Sicilia.

“Le cariche – spiega il sindacato in una nota -sono state votate da tutti i consiglieri regionali all’unanimità dimostrando coesione, collaborazione e condivisione d’intenti per la realizzazione del grande progetto di cui U.S.I.F. si sta facendo promotore in Italia. I componenti neoeletti della segreteria regionale, onorati per la grande dimostrazione di stima da parte dell’intero Consiglio e di far parte di una grande squadra quale è quella dell’Unione Sindacale Italiana Finanzieri, hanno manifestato la loro gratitudine”.

“Un valore aggiunto all’organizzazione sindacale ed un valido supporto ai finanzieri, che quotidianamente prestano la propria attività lavorativa nell’Isola, è dato dalla preparazione giuridica del neoeletto Segretario Regionale, dalla sensibilità e dalla motivazione di tutti i componenti della segreteria”.

I lavori del consiglio regionale si sono conclusi con l’intervento del neo eletto segretario che ha illustrato la propria visione di sindacato garantendo il proprio impegno, a livello territoriale, e la volontà di promuovere, a livello nazionale, la crescita della Sicilia auspicando che venga al più presto approvata la legge, tanto attesa, che riconosca il diritto dei militari di costituire un soggetto di diritto: il “sindacato”.

Commenta su Facebook