“In cosa consisterebbe il campus biomedico?”. Per Italia dei valori sarà solo una succursale

638

“Il Campus biomedico a Caltanissetta non sarà mai un’entità autonoma, ma collegata al distretto biomedico esistente a Palermo, così come noi avevamo ipotizzato”. Italia dei Valori interviene sulla lettera che il sindaco di Caltanissetta, Giovanni Ruvolo, ha indirizzato al presidente della regione siciliana, Rosario Crocetta, e all’assessore all’Università, Bruno Marziano, in cui il primo cittadino chiede un incontro urgente per sapere che fine abbiano fatto i 400 mila euro promessi nella Finanziaria per il consorzio universitario nisseno.

Riccardo Lo Brutto IDV
Riccardo Lo Brutto IDV

“Abbiamo letto la missiva che il sindaco Ruvolo ha inviato al Presidente della Regione Crocetta chiedendo giustamente conto degli impegni presi durante la venuta a Caltanissetta comprendente, tra le altre cose, il versamento della somma di € 400.000 per rilanciare il Consorzio Universitario”, scrive il segretario di Idv Caltanissetta, Riccardo Lo Brutto.

“Nella lettera Ruvolo cita anche il distretto biomedico, e qui scopriamo, così come noi avevamo ipotizzato, che quest’ultimo non sarà mai una entità autonoma ma collegata al distretto biomedico esistente a Palermo, nel quale troviamo come partner sia l’università che la Regione Sicilia.

In un post su Facebook lo stesso sindaco parla della seconda fase del consorzio universitario. E la prima fase quale è stata? Vorremmo ricordare che il direttivo del consorzio è scaduto e siamo in una situazione di prorogatio. Come si dovrebbe affrontare una seconda fase nel momento in cui non vi sono componenti rinnovati del consiglio del Consorzio?”

“E potremmo finalmente sapere con precisione in che cosa consisterebbe la creazione del distretto biomedico a Caltanissetta? Perché alla luce di tutto ciò ci sfuggono molti passaggi!”.

Italia dei Valori ricorda come “a seguito della nostra iniziativa politica sul distretto biomedico avviata nel mese di maggio, vi fu un comunicato stampa dell’amministrazione con il quale si annunciava a breve (sic!) una conferenza di servizi sul distretto biomedico, alla presenza di tutti i potenziali partners. Conferenza di servizi che, chiaramente, non ha avuto seguito!”.

“Sempre nel mese di maggio una nostra delegazione è stata sentita dalla sesta commissione consiliare, e in quell’incontro abbiamo rappresentato le nostre perplessità sulla effettiva riuscita del campus o distretto biomedico. A tutt’oggi tutto tace. Riteniamo che sia arrivato il momento di essere onesti e di dire apertamente che il progetto sul distretto biomedico era soltanto una pia illusione del nostro amato sindaco buttata lì esclusivamente in campagna elettorale!”.

Commenta su Facebook