Corte d’appello. Proposta bipartisan di Pagano e Pignatone per aggregare Agrigento a Caltanissetta

687

Sul tema “Nuova Geografia giudiziaria siciliana”, sono state presentate nelle settimane scorse due identiche Proposte di Legge. La PdL n° 2223 a prima firma Pagano (Lega), Molinari (Lega), Cardinale (Gruppo misto), Germanà (Fi), Minardo (Lega), Siracusano (FI); e la PdL n° 2308 a prima firma Pignatone, Cancelleri ed altri deputati M5s.

Sulle motivazioni che hanno indotto i proponenti alla presentazione di questa iniziativa il deputato Pagano (Lega) e il deputato Pignatone (M5S), hanno così dichiarato: “Abbiamo presentato due Proposte di Legge molto simili al fine di razionalizzare l’organizzazione giudiziaria e chiedere che il tribunale di Agrigento attualmente aggregato alla Corte di Appello di Palermo, sia aggregato alla Corte di Appello di Caltanissetta. La forza di queste proposte viene da molteplici fattori: dalla Commissione Europea per l’Efficienza della Giustizia (CEPEJ) che in più occasioni ha affermato che le riforme della geografia giudiziaria sono da favorire, ove esse siano possibili, al fine di realizzare sistemi giudiziari di qualità che vengano incontro ai cittadini e ai territori. Sono proprio queste considerazioni -continuano Pagano e Pignatone- che fanno nascere l’esigenza di una riforma bipartisan nel contenuto espressa con le due proposte di legge. Con esse si rafforzerebbe un importante presidio di legalità della Sicilia centrale, titolare di procedimenti giudiziari di importanza nazionale e di rilevante attualità, già impegnato nella lotta alla criminalità organizzata e sede di numerosi e delicati procedimenti in materia minorile anche per il reato di cui all’articolo 416-bis del codice penale.”

“Infine – concludono i deputati- questa razionalizzazione sfrutterebbe ancora di più le infrastrutture già presenti nella città di Caltanissetta (palazzo di giustizia ampliato ed in fase di completamento, aula bunker, casa circondariale, tribunale per i minorenni e istituto penale per i minorenni recentemente ampliati e ristrutturati). Insomma in termini di razionalizzazione della spesa questa proposta raggiunge tutti gli obiettivi: diminuzione della spesa pubblica, migliore qualità dei servizi offerti dalle due Corti di Appello di Palermo e Caltanissetta, miglioramento dei servizi alla popolazione specie quella della provincia di Agrigento”. E’ quanto dichiarano l’On. Alessandro Pagano della Lega e l’On. Dedalo Pignatone del Movimento 5 Stelle.

Commenta su Facebook