Corretti stili di vita a tavola, concorso per le scuole. L’Ordine dei Medici consegna il premio “Aldo Naro”

1433

Migliorare gli stili di vita attraverso un sano consumo alimentare. È stato questo l’obiettivo del concorso di disegno sull’alimentazione rivolto alle scuole e promosso dall’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Caltanissetta, che ha consegnato il premio “Aldo Naro” ai bambini dell’istituto comprensivo statale “Martin Luther King” che hanno partecipato ai laboratori realizzando disegni e materiale didattico sul tema della corretta nutrizione.

Un momento della premiazioneAlla cerimonia di premiazione degli elaborati hanno partecipato il presidente dell’Ordine dei Medici, Giovanni D’Ippolito, la dirigente scolastica Rosa Cartella, il medico Alfonso La Loggia (responsabile dell’Unità operativa di Diabetologia e obesità in età evolutiva dell’Asp 2 di Caltanissetta) e la biologa Sabrina Scelfo che durante l’anno scolastico hanno tenuto le lezioni teoriche e interattive con gli alunni, concluse con la creazione di numerosi disegni esposti a scuola. Gli alunni – coordinati dall’insegnante Maria Grazia Giammorcaro, referente del progetto sull’alimentazione – hanno sviluppato i disegni seguendo il tema della salute a tavola, in opposto alle strategie di marketing sul consumo dettate dai grandi gruppi alimentari. La commissione esaminatrice era presieduta dal medico Giancarlo Grasso.

L’Ordine dei Medici, ancora una volta, ha voluto ricordare la figura di Aldo Naro, il giovane medico di San Cataldo barbaramente ucciso nel febbraio 2015. Alla cerimonia hanno partecipato i genitori del giovane, Rosario e Anna Maria Ferrara, e la sorella Maria Chiara che hanno consegnato il primo premio del concorso all’alunno Francesco Centorbi della classe 3° A della scuola primaria plesso “Michele Abbate”. La menzione speciale è stata consegnata alla classe 3° B del plesso scolastico “Santa Flavia” e alla classe 3°A del plesso “Michele Abbate”.

“Con questa iniziativa rivolta alle scuole, l’Ordine dei Medici ha voluto stimolare i bambini e le famiglie sui corretti comportamenti alimentari che riguarda il rispetto della salute e, quindi, la prevenzione di malattie nell’età evolutiva – ha detto il presidente D’Ippolito -. Abbiamo pensato di dedicare il concorso ad Aldo Naro perché il suo ricordo continui a vivere anche se il suo impegno professionale al servizio degli altri è stato brutalmente spezzato”.

Commenta su Facebook