Coronavirus, trenta casi in provincia di Caltanissetta. Due ricoveri al Sant’Elia nelle ultime ore

1424

“Nelle ultime 24 ore non abbiamo avuto un incremento dei soggetti risultati positivi che si trovano a casa in sorveglianza attiva ed in condizioni non meritevoli di ricovero. Si resta pertanto a 13 soggetti domiciliati e positivi al test. S’incrementa invece di due unità il numero dei ricoverati presso il PO Sant’Elia che passa da 15 a 17 (di cui cinque in Terapia Intensiva). I due nuovi ricoveri nel reparto di Malattie Infettive riguardano una cittadina di San Cataldo, appartenente ad un focolaio già identificato ed uno di Agrigento. Il paziente di Riesi, ricoverato tra sabato e domenica, è stato trasferito dal Reparto di Malattie Infettive a quello di Terapia Intensiva”. E’ questo l’aggiornamento della direzione strategica dell’azienda sanitaria di Caltanissetta. 

“L’ASP su indicazione dell’Assessorato alla Salute sta anche predisponendo quanto necessario per un ampliamento dei posti letto dedicati COVID-19, sia a Gela che a Caltanissetta, attraverso spostamenti ed accorpamenti per aree omogenee, al fine di poter dare risposta ai nuovi casi, nell’ipotesi di situazioni di picco previste nel mese di aprile”. Ad affermarlo è il direttore generale, Alessandro Caltagirone. 

Commenta su Facebook