Coronavirus. Scattano le prime denunce per chi non ottempera ai divieti

1480

I Carabinieri della Tenenza di San Cataldo e della Stazione di Sommatino, nell’ambito dei controlli straordinari volti alla prevenzione del contagio da COVID 19 hanno denunciato in stato di libertà quattro persone, ai sensi dell’art. 650 c.p. (inosservanza provvedimenti dell’autorità), per non avere osservato le disposizioni imposte dal DPCM datato 9 marzo 2020 e dall’ordinanza nr. 3 datata 8 marzo 2020 del Presidente della Regione Siciliana.

A San Cataldo il titolare di una sala giochi è stato denunciato per non aver chiuso l’esercizio commerciale e due titolari di un bar per non avere garantito il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.

A Sommatino un bracciante agricolo residente a Delia perchè si era spostato senza giustificato motivo.

Nel medesimo contesto è stata richiesta la sospensione delle predette attività commerciali.

Commenta su Facebook