Coronavirus. La raccolta fondi del Comune di Mussomeli parte con 30 mila euro. Ecco il conto su cui donare

91

Con delibera di Giunta n° 58 del 30.03.2020 è stata approvata l’istituzione di un capitolo di bilancio apposito con l’apertura di un conto corrente dedicato, finalizzato ad una raccolta fondi l’emergenza Coronavirus. E’ disponibile, dunque, un conto corrente – intestato al Comune di Mussomeli -, per sostenere la comunità ed i cittadini per ogni evenienza legata alla emergenza.

“Il contributo personale di imprese, associazioni e cittadini è importante per aiutarci a dare supporto e sostegno alla nostra comunità ed a quelle famiglie mussomelesi più duramente colpite dalla emergenza Coronavirus”, afferma il sindaco, Giuseppe Catania.

E’ possibile donare con bonifico su conto corrente intestato a:

Comune di Mussomeli IBAN – IT 29 V 01030 83380 000001229739 – BIC PASCITM1844. Causale: “Comune di Mussomeli – Donazione Emergenza Coronavirus”

“Le donazioni verranno utilizzate per acquisti straordinari di materiali di consumo, prestazioni di servizi e sostegno economico per la comunità di Mussomeli e per i cittadini mussomelesi. Sono contento di comunicare che già il Comune di Mussomeli ha ricevuto la prima generosa donazione da parte di un nostro concittadino ed amico, Calogero Mingoia, residente a Londra, lontano geograficamente e fisicamente ma molto vicino a Mussomeli con lo spirito e con il cuore. Sono certo che nei prossimi giorni riceveremo ulteriori e significative donazioni che serviranno a sostenere i nostri concittadini che, a causa di questa emergenza subdola ed imprevedibile si sono trovati in un momento di difficoltà”.

Le somme raccolte saranno aggiunte anche al fondo di solidarietà istituito dalla giunta comunale con: • uno stanziamento, iniziale, di € 20.000,00 con somme attinte dal proprio bilancio comunale; • un ulteriore stanziamento di circa € 10.000,00 messo a disposizione dall’Associazione

Mussomeli Bene Comune. Le somme, raccolte con il conto corrente e già a disposizione, serviranno per l’assegnazione di piccoli contributi nei confronti di quelle famiglie che necessitano di assistenza economica (pagamento visite mediche, bollette, rimborso spese viaggi per terapie, etc). Tutte le donazioni saranno rendicontate e rese pubbliche al termine di questa emergenza.

Commenta su Facebook