Coronavirus, Caltanissetta. Quattro nuovi casi nelle ultime 24 ore, ricoverato ospite di una comunità del capoluogo

4306

Due casi positivi in quarantena domiciliare e due nuovi ricoveri in provincia di Caltanissetta. E’ questo l’aggiornamento dell’Asp di Caltanissetta sull’emergenza coronavirus.

I due ricoveri sono avvenuti nel capoluogo e a Gela. Nel primo caso si tratta di un ospite della comunità Terra Promessa. A Gela è stato invece ricoverato un paziente di una residenza sanitaria assistita di Niscemi. In entrambi i casi sono stati già eseguiti i tamponi all’interno delle due strutture e non ci sono criticità come conferma il direttore generale dell’Asp Alessandro Caltagirone. “I tamponi effettuati in entrambe le strutture sono risultati negativi. C’è qualche caso dubbio che rende necessario un nuovo tampone, una ripetizione che è stata eseguita in giornata. In atto non c’è nessuna criticità, sono stati attivati i protocolli e le situazioni sono sotto controllo”.

I due casi positivi al tampone in regime di isolamento domiciliare sono due cittadini sancataldesi riferibili ad un focolaio già noto. Nelle ultime 24 ore s’incrementa anche il numero di guariti. Si tratta di due pazienti della provincia di Agrigento guariti clinicamente uno dei quali proseguirà la quarantena a casa prima del tampone negativo mentre l’altro permane momentaneamente nella Rsa di via Luigi Monaco. Entrambi erano ricoverati nel reparto di malattie infettive del S.Elia.

Salgono a 163 i casi di coronavirus in provincia di Caltanissetta dall’inizio dell’emergenza 13 dei quali riferibili a pazienti della provincia di Agrigento. 53 le persone guarite e 15 quelle decedute. Sono attualmente 75 le persone in quarantena domiciliare e 16 ricoverati nei due ospedali S.Elia di Caltanissetta e Vittorio Emanuele di Gela. 4 Sono ricoverati in presidi ospedalieri fuori provincia.

Questo il report analitico aggiornato a venerdì 1 maggio

Commenta su Facebook