Coronavirus. Altri sedici denunciati dai Carabinieri per inosservanza delle misure di contenimento

565

Proseguono senza sosta da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale i controlli straordinari volti alla prevenzione del contagio da COVID 19. Nella giornata di ieri sono state denunciate in stato di libertà 16 persone, ai sensi dell’art. 650 c.p. (inosservanza provvedimenti dell’autorità), per non avere osservato le disposizioni imposte dal DPCM datato 9 marzo 2020 e dall’ordinanza nr. 3 datata 8 marzo 2020 del Presidente della Regione Siciliana.

A Caltanissetta il titolare di un bar, per non aver rispettato l’orario di apertura, avendo aperto prima delle ore 6; il titolare di un esercizio di ristorazione, e due avventori dello stesso, per non avere garantito il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro; il titolare di un centro ricreativo – sala giochi, la moglie e sei avventori, per non aver chiuso l’esercizio commerciale, e per non avere garantito il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.

A Resuttano quattro persone sottoposte a controllo mentre svolgevano attività di volantinaggio in un Comune diverso da quello di residenza.

Nel medesimo contesto è stata richiesta la sospensione delle predette attività commerciali.

 

Commenta su Facebook