Coronavirus. 690 controlli e 61 denunce nella giornata di ieri. A Delia interrotta una festa dai Carabinieri

357

Sono state 690 le persone controllate sull’intero territorio provinciale nella giornata di ieri, sabato 21 marzo, a cura delle Forze di Polizia e della Polizie locali ai fini della verifica del rispetto delle misure normative in atto per il contenimento della diffusione del contagio da COVID-19. 61 persone sono state denunciate ai sensi dell’art. 650 c.p. per inosservanza delle prescrizioni stabilite dai Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri datati 8 e 9 marzo scorsi.

Sempre nella giornata di ieri sono stati effettuati 293 controlli presso gli esercizi commerciali.

Nell’ambito dei controlli straordinari i Carabinieri hanno denunciato a Delia sedici cittadini rumeni tra cui quattro minorenni perché stavano facendo una festa di compleanno all’interno di un appartamento. Tra i denunciati anche alcuni residenti a Canicattì;

Sempre a Delia tre giovani si erano incontrati in un garage a giocare a Monopoli e sono stati anch’essi denunciati.

La Prefettura di Caltanissetta intanto invita i cittadini a proseguire nella stretta osservanza delle misure di contenimento prescritte, avendo cura in particolare di non spostarsi dalla propria abitazione se non per strette esigenze di necessità, di lavoro e di salute. Resta fermo il divieto di assembramento, anch’esso oggetto di sanzione ai sensi dell’art. 650 del codice penale”.

Commenta su Facebook