Coronavirus, 14 nuovi casi in provincia. Sette a Caltanissetta, due a San Cataldo, Serradifalco e Gela, uno a Riesi

5693

14 nuovi casi di conoavirus in provincia di Caltanissetta la metà dei quali nel capoluogo. E’ quanto emerge dal report quotidiano dell’Asp di Caltanissetta sull’emergenza Covid. Rispetto alla giornata di ieri ci sono 12 nuovi casi di pazienti positivi che vengono trattati in isolamento domiciliare facendo salire a 38 il totale dei positivi curati a casa. Ieri erano 26. A Caltanissetta sono passati da 17 a 24. Altri due casi si sono registrati a Serradifalco, due a San Cataldo. Un altro paziente in isolamento domiciliare è risultato positivo al tampone a Riesi, Comune dove la scorsa settimana è deceduto un medico 69enne. Due nuovi casi anche a Gela ma si tratta di pazienti ricoverati: uno in malattie infettive al Vittorio Emanuele e un altro a Modica in terapia intensiva.

Tenendo conto dei guariti e dei deceduti, il numero complessivo di casi di Covid in provincia sale oggi a 69. Il dato comprende i pazienti provenienti da Agrigento: il medico di Palma di Montechiaro deceduto, un paziente ricoverato in terapia intensiva e due in malattie infettive oltre alla dottoressa di Sciacca guarita e già dimessa. Il numero dei decessi complessivi è di sei persone di cui cinque all’ospedale Sant’Elia e uno fuori provincia (deceduto per altra patologia e risultato successivamente positivo al coronavirus).

L’incremento delle ultime 24 ore si spiega con l’esito dei tamponi effettuati a partire dal weekend e pervenuti oggi all’Asp. Non si tratta dunque di un aumento repentino avvenuto nelle 24 ore ma è il risultato di tamponi effettuati su più giorni. Uno dei focus riguarda sicuramente il palazzo di Giustizia di Caltanissetta dove si sono verificati alcuni casi di contagio.

Questo il riepilogo

Commenta su Facebook