Cooperative. L'Ircac delibera finanziamenti nel nisseno e in Sicilia

1204

Due milioni di euro di finanziamenti agevolati a 38 cooperative siciliane, molte delle quali ricadono nel territorio nisseno.
Il 2014 si è concluso bene per l’attività istituzionale dell’Ircac, il cui commissario Straordinario Antonio Carullo ha approvato nella seduta di fine anno numerosi finanziamenti diretti ed indiretti.
Sedici i crediti a medio termine deliberati, dodici dei quali destinati alla ricapitalizzazione societaria.
Per la nostra provincia, hanno usufruito dei finanziamenti le cooperative SiculaCiclat di San Cataldo (Cl) che opera nel settore dei servizi alle imprese pubbliche e private; Cosmo di San Cataldo (Cl) che svolge lavori edili; CA.RI.NI. di Mussomeli (Cl) che si occupa di lavori stradali ed edili; Intoorre Vending di San Cataldo (Cl) che commercializza distributori per alimenti; Femir di San Cataldo (Cl) che ha una attività di costruzioni edilizie.
Quattro i crediti a medio termine per investimento, andati alle cooperative La Scala dei Turchi di Realmonte (Ag); Tummiolo car service di Sciacca (Ag) che ha una officine meccanica; Progetto futuro di Realmonte (Ag) che gestisce una comunità alloggi per anziani e disabili; MAGI di Finale di Pollina (Pa) che intende realizzare una residenza sanitaria assistita per anziani disabili.
Nella stessa seduta sono stati concessi crediti di esercizio ad otto cooperative: l’Agrinova Bio 2000 di Acireale (Ct) che raccoglie, trasforma e commercializza i prodotti agricoli dei soci conferitori; Caccamo servizi di Termini Imerese (Pa) che svolge attività di assistenza un favore di anziani e disabili e gestisce servizi di bar presso uffici pubblici e scuole; Progresso 2000 di Alimena (Pa) che commercia all’ingrosso gelati e surgelati; La rosa dei venti di Acireale (Ct) che gestisce una comunità alloggio per anziani; Tipografia Zangara di Bagheria (Pa) che fornisce servizi editoriali, tipografici e di legatoria; Azzurra 150 di Caltagirone (Ct) che gestisce un bar; COGIPS di Palermo che fornisce assistenza ad anziani e disabili; Autotrasporti Cozzo che opera nel servizi di trasporto delle merci anche per conto terzi.
Crediti di esercizio per lo start –up di impresa sono stati concessi a dodici cooperative di nuova costituzione: la BBK di Palermo che gestisce un negozio di arredamento; Nonni e figli felici di Palermo per avviare una comunità alloggio; Bouchon di Messina che gestisce un ristorante; Beauty Image group di Catania che commercia all’ingrosso prodotti di profumeria e cosmetica; ; Le petit bebè di Palermo che ha un negozio di confezioni per bambini e giocattoli; Il Nido di Palermo che gestisce un asilo nido; Paradisea di Palermo che gestisce un negozio di parruccheria ed estetica; Hama che gestisce un albergo ad Ortigia e Impero officine del gusto, che gestisce un bar pizzeria, entrambe di Siracusa; Campi siciliani di Gela che si occupa di trasformazione e lavorazione di frutta ed ortaggi; La fenice olii del calatino di Caltagirone (Ct) che produce e confeziona olio d’oliva; La fenice di Patti (Me) gestisce un commercio di prodotti cosmetici naturali.
Infine, sono stati concessi contributi interessi per finanziamenti del sistema bancario alle cooperative Ced. Gat di Ragusa e Monaco di mezzo di Palermo.

Commenta su Facebook