Contagi in crescita a Vallelunga Pratameno, il sindaco sospende gli eventi natalizi

Il Covid ritorna a fare paura nel Centro della Sicilia, più precisamente a Vallelunga Pratameno, in provincia di Caltanissetta. Nelle ultime ore infatti questo territorio ha contato 47 nuovi contagi da Coronavirus, mai così tanti da inizio pandemia. “È un periodo complicato. Mi rendo conto che in tanti state vivendo un drammatico momento – dice all’ITALPRESS il neosindaco, il medico Giuseppe Montesano -, ma sono sicuro che ce la faremo a superarlo, serve un po’ di pazienza però. Non esitate a contattarmi qualora dovreste avere dei problemi. Io ci sono, sono con voi. Sono fiducioso che insieme possiamo affrontare questo momento critico, facendoci forza l’uno con l’altro”. La situazione non è delle migliori ed il tutto si evince anche dal prosieguo di questo messaggio istituzionale da parte del primo cittadino, affidato ai canali social, soprattutto alla piattaforma di Facebook. Montesano, infatti, annuncia che ci potrebbero essere dei nuovi contagi nelle prossime ore, visto l’imminente altro giro di tamponi molecolari, che sarà effettuato tra pochi giorni alle persone che hanno avuto contatti con quelle che sono in isolamento fiduciario tutt’ora.

Al momento il bilancio parla chiaro, 47 nuovi contagi nelle scorse ore, tra le quali anche una persona ricoverata presso l’Ospedale Sant’Elia di Caltanissetta, a causa dell’aggravarsi delle sue condizioni fisiche nelle ore precedenti. La situazione non proprio rosea, ha anche portato degli strascichi improvvisi nell’organizzazione degli eventi per il periodo natalizio, ormai alle porte. Il sindaco ha infatti annunciato che tutte le cose organizzate dall’amministrazione comunale nei giorni precedenti, tra cui la seconda edizione del presepe vivente, la tombolata ed alcuni concerti verranno momentaneamente sospesi. “È stata una decisione travagliata, sofferta, ma necessaria, assunta con un grande senso di responsabilità nei confronti della nostra comunità. Credo non sia possibile organizzare questi eventi, con una buona fetta della popolazione contagiata. Al momento abbiamo cose più importanti a cui pensare. Non è tempo di festeggiare, per ora dobbiamo concentrarci per migliorare la nostra condizione. Dobbiamo stare attenti ed indossare sempre la mascherina. Si, perché la mascherina ed il vaccino sono le uniche armi per combattere questa brutta bestia chiamata Coronavirus”, conclude Montesano. (ITALPRESS)

Commenta su Facebook