Consumi energetici delle famiglie, monitoraggio di Legambiente a Caltanissetta

Entro il 2030, quasi il 60% della popolazione mondiale abiterà in aree urbane e il settore edilizio è responsabile del 36% dei consumi finali di energia e del 40% di emissioni di gas serra. I recenti e prospettati aumenti delle bollette evidenziano inoltre che è necessario costruire città e comunità sostenibili, che usino in modo efficiente le risorse, riducendo l’inquinamento e la povertà attraverso l’accesso ai servizi di base (acqua, energia e trasporti) ma anche ad alloggi sicuri ed efficienti per tutti.

Come Legambiente crediamo che sia necessario mettere in atto una strategia integrata che porti ad un incremento dell’efficienza energetica degli edifici e alla rapida creazione di Comunità Energetiche Rinnovabili, migliorando la consapevolezza dei cittadini e incentivando l’innovazione a livello locale nella gestione dell’energia, sia in termini di obiettivi ambientali da raggiungere che di povertà energetica da combattere.

Per i suddetti motivi Legambiente sta realizzando la campagna nazionale “CIVICO 5.0 – un altro modo di vivere in condominio” e quella regionale “SICILIA CARBON FREE – per la decarbonizzazione al 2040 della Sicilia”, dedicate ai temi dell’efficientamento energetico in edilizia, nelle tecnologie e alla sharing economy condominiale. E così come sta avvenendo ed è già successo in altre città italiane e siciliane, anche a Caltanissetta sono state dunque individuate 7 famiglie per la realizzazione di monitoraggi sui consumi energetici e sulla qualità dell’aria indoor, con l’ausilio di sensori e termocamere.

Le famiglie e le abitazioni scelte ricadono in centro storico, in quartieri periferici, in villette ed in alloggi di edilizia popolare. I monitoraggi sono iniziati a Caltanissetta il 9 febbraio u.s. e termineranno dopo due settimane. I risultati raccolti verranno successivamente raccontati in un evento finale regionale, dove anche le famiglie coinvolte riceveranno una scheda personalizzata dei risultati, delle criticità riscontrate e delle possibili soluzioni per migliorare l’efficienza energetica delle abitazioni e per abbattere i costi dei relativi consumi.

Commenta su Facebook