Consiglio comunale, tutti i punti approvati in una sola seduta. Il gruppo M5S: “L’opposizione non collabora”

70

Si è celebrata ieri la prima di una sessione di sei sedute del Consiglio comunale per la trattazione di 11 punti all’ordine del giorno. Tra questi, spiccavano senz’altro il conto consuntivo 2019, gli assestamenti al bilancio 2020, le tariffe Tari ed i regolamenti Tari, Polizia Urbana e assegnazione contrassegni per i disabili, oltre alle due mozioni “Caltanissetta in MoVimento” (su e-bike sharing) e “Comune amico del turismo itinerante” (riguardo l’accoglienza ai Camperisti). Presenti alla seduta streaming il sindaco, quasi tutta la Giunta e i dirigenti comunali.
“Dopo alcune sterili schermaglie iniziali – si legge in una nota della maggioranza – i pochi consiglieri di opposizione presenti nell’aula virtuale si astenevano dal votare ogni atto, ad eccezione del consigliere Giarratana che votava contrario. Rimasti soli dopo la trattazione di neanche metà dei punti previsti, i consiglieri del Movimento 5 Stelle si sottoponevano ad una maratona terminata poco prima della mezzanotte, riuscendo a trattare in una sola seduta tutti i punti, per i quali erano state previste ben sei sedute di consiglio comunale. Da rimarcare ancora una volta l’atteggiamento inconsistente di gran parte dell’opposizione, che come al solito si asteneva dal votare ogni atto e ad un certo punto, questa volta alla spicciolata, abbandonava la seduta mostrando di non avere alcun intenzione di collaborare per il bene della città, accontentandosi semplicemente di fare polemica fine a se stessa senza dare contributo alcuno”.

Commenta su Facebook