Coni. Festa dello sport 2019: Riconoscimenti e benemerenze per chi si è distinto nelle varie discipline

369

Una festa a tutti gli effetti: sorrisi, divertimento, aneddoti ed anche emozioni forti. Un mix coinvolgente e ammaliante che ha divertito il pubblico presente al centro polivalente “M. Abbate” di Caltanissetta, nella serata di venerdì 13 dicembre per la “Festa dello sport 2019”: manifestazione Coni durante la quale sono stati premiati gli sportivi, le società ed i dirigenti che hanno dato lustro alle singole federazioni ed alla provincia nissena.

Soddisfazione nelle parole del delegato provinciale Coni, Giorgio Giordano: “E’ stata una serata eccezionale con tanti premiati provenienti da tutta la provincia; abbiamo avuto la consegna delle benemerenze che il Coni nazionale ogni anno assegna ai dirigenti che maggiormente si sono distinti e prodigati per far fare sport. Si chiude questa stagione ma, siamo già pronti per il 2020. Tante le iniziative ed i progetti pronti a partire, segnalo “Lo sport è un diritto per tutti”. Un progetto. Già svolto anche negli anni precedenti, che riguarda una scuola di Caltanissetta ed una di Gela: due scuole dove facciamo praticare ben 10 discipline sportive, ogni giorno per tre ore, ai ragazzi che non possono permetterselo”.

Presente e partecipe l’assessore allo sport del Comune di Caltanissetta, Fabio Caracausi, molto emozionato, quando ha consegnato un premio ‘speciale’ ai congiunti di Totò Faraci: riconoscimento alla memoria del compianto sportivo. Caracausi ha sottolineato: “Nella serata dei premi Coni, in un’occasione così importante, abbiamo voluto dare un premio particolare; ad uno sportivo che non è più in vita, persona che è rimasta nel cuore e nella mente di tanti di noi: Totò Faraci. Un grandissimo amico di tutti quanti che ha insegnato valori profondi come anche è stato evidenziato dal lunghissimo applauso della platea. Il prossimo anno come Amministrazione collaboreremo per far crescere ancor di più questa Festa dello sport”.

La piacevole kermesse, ha raccontato storie di atleti, giovani e meno giovani, e dirigenti che con impegno si spendono per lo sport. Sul palco hanno ritirato il premio: Salvatore Lo Cascio (Automobile Club d’Italia – CSAI), Emanuele Spica (Federazione Ciclistica Italiana), Soc. ASD Koala 2000 CL (Federazione Italiana Badminton), Gaetano Reale (Federazione Italiana Di Atletica Leggera), Giuseppe D’Alma e Maria Danca (Federazione Italiana Danza Sportiva), Giuseppe D’anca (Federazione Italiana Giuoco Calcio), Massimo Giunta (Federazione Italiana Giuoco Handball), Cristina Culmone (Federazione Italiana Pallacanestro), Andrea Ippolito (Federazione Italiana PAllaVolo), Fabrizio Veglia (Federazione Italiana Pesistica), Giuseppe Lo Celso (Federazione Italiana Rugby), Carlo Salvatore Musco (Federazione Italiana Scherma), Giorgia Di Gesu (Federazione Italiana Tennis), Laura Grifo (Federazione Italiana Tiro con l’ARCO), Giuseppe Salafia (Federazione Italiana Vela), Marco Cuvato (Centri Sportivi Aziendali Industriali), Concetta Pilato (Centro Sportivo Educativo Nazionale), Alessia Tizza e Maria Clara Cipolla (Federazione Italiana TWirling), ASD Gela Scacchi (Federazione Scacchistica Italiana), Giusy Di Salvo (Polisportive Giovanili Salesiane), ASD Eclettica (Federazione Italiana Sport Rotellistici), Arianna Russo (MIUR – Servizi di Ed. Motoria, Fisica e Sportiva CL), Eros Doria (Federazione Motociclistica Italiana), GYM School (Federazione Ginnastica Italiana).

Il Coni inoltre consegnerà le benemerenze sportive: Stella di bronzo al merito sportivo a Arturo Torregrossa (Scherma), a Mauro Di Pasquali (PGS) e Maurizio Giugno (Aci); Medaglia d’argento al valore atletico a Mirco Scarantino (Pesistica).

Commenta su Facebook