Congresso CISL. Il Segretario Emanuele Gallo: "nuova articolazione è rivoluzione copernicana".

699

Cisl_manifestazione CLCaltanissetta – Si terrà lunedì 18 marzo al Cefpas, a partire dalle 9,30, il I° congresso della Cisl di Caltanissetta, Enna e Agrigento. Per Emanuele Gallo, segretario generale UST CISL di Caltanissetta, si apre una nuova epoca nella quale realizzare “una CISL che cambia per lo sviluppo del territorio”. “Lo slogan del Congresso – spiega il Segretario – vuole significare la risposta, in termini di rafforzamento produttivo, che i nostri iscritti, i nostri delegati, i nostri lavoratori, si aspettano dal sindacato”. “Una Confederazione più solida – spiega Gallo – che vedrà le tre provincie tra loro aggregate, garantendo una presenza capillare sul territorio e una maggiore vicinanza sui luoghi di lavoro. Puntiamo così a far considerare il sindacato una risorsa per la società e non un problema, individuando e analizzando le problematiche, ma proponendo anche soluzioni concrete”.

Il segretario generale della Ust Cisl di Caltanissetta, Emanuele Gallo, che esporrà la relazione al congresso di lunedì, parla di “rivoluzione copernicana” che “implica scelte coraggiose e importanti che, però, sono state condivise da tutto il gruppo dirigente senza nessuna fibrillazione, come dimostrano i Congressi celebrati dalle Federazioni di Categoria di Agrigento, Caltanissetta ed Enna che si sono svolti con la massima tranquillità, trasparenza e democrazia”. E’ condivisa l’idea per cui “la Cisl ha bisogno di meno dirigenti nelle sedi centrali così da assicurare maggiori risorse e Emanuele Gallo CISLpresenza nelle zone e nei luoghi di lavoro. Questa crisi impone a tutti di riorganizzarsi e per noi questo significa essere vicini ai pensionati ma anche a tanti giovani disoccupati”. Le “zone” sono le nuove “unioni sindacali di zona”, ognuna con un “consiglio” composto da tutte le categorie, che nascono a Gela, San Cataldo, Mussomeli, Licata, Sciacca, Canicattì, Piazza Armerina e Nicosia. Si tratta di strutture snelle ma con tutti i servizi della Cisl.

“La nuova articolazione territoriale sindacale fornirà un decisivo contributo a una nuova politica industriale, anche in considerazione di una migliore interlocuzione con CONFINDUSTRIA che sta procedendo anch’essa ad una unificazione delle tre province di Agrigento, Caltanissetta e Enna”.

Lunedì al I° Congresso Cisl Caltanissetta, Agrigento, Enna, ha garantito la sua presenza il presidente di Confindustria Sicilia, Cav. Antonello Montante.

“Occorre una programmazione ed un patto con tutti i soggetti, imprese, mondo produttivo, sindacati, associazioni di categoria e politica, per uno sviluppo programmato e negoziato del centro Sicilia. Ma – avverte il Segretario della Cisl, Gallo – la politica dovrà abbandonare le logiche spartitorie autoreferenziali”. “Solo dove il mondo del lavoro e delle imprese hanno raggiunto un’alleanza strategica e un patto per lo sviluppo, si sono create le condizioni per nuovi investimenti e per una seria crescita del territorio”. Il I° Congresso UST CISL Caltanissetta, Agrigento, Enna, vedrà anche le relazioni di Salvatore Montalbano, Vice reggente UST CISL Agrigento e Tommaso Guarino, Segretario Generale Ust CISL di Enna. Seguirà l’intervento di Maurizio Bernava, Segretario generale regionale Cisl Sicilia, mentre le conclusioni saranno affidate a Pietro Cerrito, Segretario Confederale Cisl.

Commenta su Facebook