Confisca di beni per Carmelo Vella. Ci sono anche quattro società, un supermercato, 14 conti correnti.

716

Ten.Col. Francesco Papa - DIAPersonale della Direzione Investigativa Antimafia di Caltanissetta sta procedendo all’esecuzione di un decreto di confisca beni emesso, ai sensi della normativa antimafia, dal Tribunale di Caltanissetta – Sezione Misure di Prevenzione – su Proposta del Direttore della D.I.A., nei confronti di Carmelo Vella 52enne nativo di Gela, personaggio gravitante nell’orbita mafiosa di “cosa nostra” operante nel territorio di Gela, risultato più volte coinvolto in operazioni di polizia finalizzate alla repressione del fenomeno mafioso.

Oggetto del provvedimento sono quote societarie di 5 aziende, mobili, immobili e rapporti bancari, per un valore di circa 3,5 milioni di Euro. Il Tribunale di Caltanissetta ha, inoltre, applicato a VELLA la misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno per la durata di anni tre. Tra i beni confiscati, quote di partecipazione e controllo nel capitale dei 4 società, la “TRE IMMOBILIARE S.R.L.”, “SUPERMERCATI C 3”, la “METALMECCANICA DEL SUD”, la “Vella Snc” e poi fabbricati e terreni, 14 rapporti bancari/postali e 3 autovetture.

Commenta su Facebook