Confindustria centro Sicilia dà le deleghe ai rapporti con le istituzioni e infrastrutture

1647

Il consiglio direttivo di Confindustria Centro Sicilia ha conferito agli imprenditori Marina Taglialavore e Antonio Siracusa la delega ai rapporti con le Istituzioni, rispettivamente, per le province di Enna e di Agrigento, con l’obiettivo di rappresentare e coordinare gli interessi e le istanze delle imprese associate che operano nei due territori.

“Tale scelta consentirà di valorizzare peculiarità, bisogni e aspettative del tessuto produttivo locale, favorendo i momenti di confronto e le positive collaborazioni tra il sistema imprenditoriale, le Istituzioni e tutti gli altri attori della società civile che, con il loro quotidiano impegno, possono contribuire alla crescita economica e al rinnovamento culturale e sociale delle aree interessate”.

“Attraverso l’incarico a Taglialavore e Siracusa – dichiara il presidente dell’Associazione interprovinciale, Carmelo Turco – Confindustria intende rafforzare la propria leadership nel processo di rilancio dell’industria manifatturiera e dei servizi nei territori della Sicilia centro-meridionale, mettendo al servizio delle imprese agrigentine ed ennesi l’energia, l’esperienza e la professionalità di due imprenditori da sempre attenti al rispetto dei valori dell’innovazione, della concorrenza, della legalità, dell’etica della responsabilità”.

Il consiglio direttivo di Confindustria Centro Sicilia ha conferito una delega specifica in materia di Infrastrutture a Benito Macchiarola per il territorio di Agrigento e a Vincenzo Pirrone per quello di Enna.

Questa delega, che si aggiunge a quelle assegnate agli imprenditori Taglialavore e Siracusa,  è diretta a stimolare un costante confronto con gli attori pubblici e privati dei territori di riferimento al fine di promuovere la progettazione, gli investimenti e la realizzazione di infrastrutture strategiche per il tessuto economico locale.

 

Commenta su Facebook