Confindustria Agrigento "accanto al Commissario Cicero"

1028

Di seguito la nota emessa da Confindustria Agrigento, guidata da Giuseppe Catanzaro, in relazione ai provvedimenti disciplinari nei confronti di tre dirigenti dell’Asi di Agrigento, assunti dal Commissario Alfonso Cicero.

“I fatti denunciati dal Commissario A. Cicero meritano una profonda riflessione.

L’azione di contrasto al malaffare ed alla criminalità organizzata non può essere sottovalutata o strumentalizzata, ma assecondata da parte di tutti.

Nel particolare va incoraggiato ed aiutato il lavoro del commissario Cicero per aver posto in essere concretamente la nozione di legalità.

Sapere che si tenta con le minacce di condizionare l’azione del Commissario, ci induce a dichiarare pubblicamente che questo comporterà l’effetto contrario.

Coloro i quali minacciano se – come auspichiamo – saranno sottoposti a processo, ci vedranno in Tribunale contro di loro quale parte civile per concorrere a farli rispondere delle vili azioni.

 

Auspichiamo che le Istituzioni e la classe politica vigilino attentamente affinché questo concreto processo di contrasto al malaffare sia favorito e sostenuto in modo unitario.

Ad Alfonso Cicero, uomo e Commissario, rinnoviamo vicinanza e lo invitiamo a continuare. 

Commenta su Facebook