Conferenza stampa sull’attività della Polizia di Stato. Il Questore Bruno Megale: “si rispettino le regole”.

2183

Conferenza stampa indetta dal Questore di Caltanissetta dr Bruno Megale, martedì 6 ottobre, per fare il punto della situazione circa la “movida nissena” e circa l’attività di contrasto al traffico di stupefacenti.

Il Questore di Caltanissetta dr Bruno Megale
Il Questore dr Bruno Megale

All’inizio del suo insediamento, il dr Megale si era impegnato a comunicare periodicamente alla stampa i

Il v.Questore dr Alessandro Milazzo
Il v.Questore dr Alessandro Milazzo

risultati dell’attività della Polizia di Stato. Ha mantenuto, dunque, la promessa cominciando a parlare della movida nissena che tanto ha fatto parlare di sé soprattutto per dei fatti incresciosi avvenuti in due locali nisseni che sono stati oggetto del provvedimento di chiusura. “Abbiamo fatto dei servizi continuativi tutti i fine settimana, affrontando i problemi connessi alla programmazione anche per motivi sindacali  – ha detto il Questore – e abbiamo inteso lanciare dei messaggi ai gestori dei locali, volti a fare intendere che le regole vanno rispettate e che non intendiamo penalizzare i loro interessi economici. Non vuole essere un’attività di repressione della “movida” – ha continuato Bruno Megale – perché è necessaria ai giovani, ma un modo per garantire il divertimento dei ragazzi nel rispetto delle regole”. “Per quanto riguarda la sicurezza – ha aggiunto –  abbiamo fatto un investimento di servizi proprio nel centro cittadino perché era necessario migliorare la qualità della sicurezza ma anche aumentare la percezione della sicurezza da parte del cittadino stesso”.

Intervista al Questore di Caltanissetta dr Bruno Megale

L'Ispettore superiore Salvatore Falzone
L’Isp. superiore dr Salvatore Falzone

 

Ha parlato poi dell’attività svolta  all’interno della Villa Cordova, obiettivo quotidiano in quanto si presta a questo tipo di smercio cui si dedicano, per chiarire le cose, sia gli italiani sia gli stranieri.

Nelle tabelle che pubblichiamo risulta evidente l’incessante attività della Polizia volta a reprimere ogni forma di spaccio di droghe. Giusto per dare l’idea di questa attività possiamo sottolineare che nei primi 9 mesi del 2015 sono stati sequestrati oltre tre kg di marijuana e 15 piante, circa 57 kg di hashish, 308 grammi di cocaina, 1 grammo di eroina e 3 litri di metadone. Inoltre, sono state arrestate in totale 77 persone, 19 sono state denunciate per spaccio e 27 segnalate per consumo.

 

Cliccare sul link      Attivita Polizia di Stato

 

Commenta su Facebook