Condizioni meteo. Spargisale e spazzaneve in azione a Caltanissetta, limitare gli spostamenti

551

Sono a lavoro da ieri sera e lo saranno anche per le prossime ore i mezzi spargisale e spazzaneve messi in campo dal Comune di Caltanissetta per fronteggiare le condizioni meteo avverse dovute a intermittenti nevicate che si sono intensificate nella serata di venerdì e che secondo il bollettino del dipartimento regionale della Protezione civile proseguiranno anche nelle prossime ore.

Oltre ai mezzi comunali, tra cui uno spargisale in funzione dalle 22,00 di giovedì, l’ufficio tecnico comunale ha disposto l’impiego di altri tre mezzi di una ditta privata con spargisale e spazzaneve provvisti di pale meccaniche.

Il vicesindaco, Felice Dierna, rinnova l’invito a limitare gli spostamenti allo stretto necessario. A coordinare gli interventi l’assessore Giuseppe Tumminelli e il dirigente dell’ufficio tecnico, Giuseppe Tomasella, quest’ultimo dalla sala operativa della Polizia municipale in raccordo con il comandante Diego Peruga e i vigili urbani per gli aspetti della viabilità. Sul campo, ad operare per l’intera giornata anche il responsabile della protezione civile comunale, Giuseppe Bologna coadiuvato dagli altri dipendenti dell’ufficio e dal gruppo della protezione civile.

Si sono registrate nel pomeriggio alcune problematiche nella viabilità, in particolare nelle strade a maggiore pendenza, tra le altre via Rosso di San Secondo, via Parri, via Salvati, via delle Calcare, via Redentore, via Messina e via Paladini, dove le auto hanno avuto difficoltà a proseguire la marcia a causa del manto stradale scivoloso. In tutti i casi si è intervenuto con mezzi spargisale e tutt’ora sono in corso le operazioni degli spazzaneve per liberare le strade dal ghiaccio. In questo momento la Protezione Civile sta intervenendo tra Caltanissetta e Sommatino per aiutare un automobilista rimasto bloccato per via del ghiaccio.

I mezzi comunali sono intervenuti a ripulire da neve e ghiaccio le strade interne dell’ospedale Sant’Elia per garantire l’accesso al pronto soccorso. Le operazioni sono avvenute in raccordo con la Prefettura che coordina le comunicazioni con gli enti sovracomunali, le forze dell’ordine ed i vigili del fuoco.

Commenta su Facebook